a-ferrara-al-via-l’iniziativa-solidale-“il-biscotto-sospeso”

A Ferrara al via l’iniziativa solidale “Il biscotto sospeso”

In occasione dell’avvio del nuovo raccolto, Pink Lady lancia l’iniziativa di solidarietà circolare “Il biscotto sospeso”, che nella città di Ferrara prende le mosse grazie al supporto fattivo di Ascom Confcommercio e Associazione Panificatori con la collaborazione della Onlus Centro di Solidarietà-Carità di Ferrara, che dovrà provvedere alla raccolta e al trasporto dei dolci alimenti nelle sedi individuate al fine di procedere poi alla successiva distribuzione alle famiglie in stato di indigenza.

Il progetto prende spunto da un’usanza attribuita ai bar partenopei, dove lasciare un caffè pagato per chi non può permetterselo è diventato l’emblema di una solidarietà che tutti possiamo (e dobbiamo) permetterci di prestare al prossimo. Un gesto di attenzione e sensibilità verso la città di Ferrara che, da venerdì 18 a venerdì 25 novembre, si concretizza come vera e propria “catena sociale della collettività” grazie alla partecipazione solidale dei forni, panifici e pasticcerie aderenti all’iniziativa e visivamente riconoscibili da un’apposita locandina, dove i clienti potranno acquistare una confezione di cookies alla mela Pink Lady e lasciarla “già pagata” in attesa di essere donata a chi è meno fortunato. Per ogni confezione lasciata “in sospeso”, Pink Lady ne aggiungerà un’altra, raddoppiando così la donazione effettiva. Tutte le confezioni sospese verranno raccolte dal Centro-Solidarietà Carità e consegnate ai nuclei famigliari in stato di povertà.

“Il biscotto sospeso Pink Lady” A Ferrara al via l’iniziativa solidale “Il biscotto sospeso”

“Il biscotto sospeso Pink Lady”

I panifici e le pasticcerie aderenti

  • La Bottega del Pane, Corso Isonzo 115
  • La Bottega del Pane, Via Mazzini 106
  • La Bottega del Pane, Via Bersaglieri del Po 18
  • La Bottega del Pane, Via Palestro 69
  • La Bottega del Pane, Viale Cavour 158
  • Panificio Pasticceria Perdonati, Via San Romano 108/b

La mela Pink Lady è un’autentica risorsa anche per il territorio ferrarese particolarmente vocato – così come l’intera Emilia-Romagna e l’Alto Adige – grazie alla presenza nel comprensorio di circa 256 produttori la cui filiera, dalla sua introduzione, ha garantito continuità di reddito e innovazione. Sostenibilità ambientale, sociale, economica ed etica, sono gli elementi di valore che caratterizzano la mela dal bollino a forma di cuore e che risultano decisivi anche nelle scelte d’acquisto del consumatore.

Sul fronte della raccolta relativa al bacino territoriale, che conta 260 frutticoltori su 650 ettari e 5 centri di Confezionamento, la stagione 2022/2023 si preannuncia produttiva per Pink Lady, con un quantitativo previsto di 29mila tonnellate. La filiera responsabile di Pink Lady non solo è sinonimo di un marchio commerciale, ma di un’organizzazione in cui tutte le aziende produttrici sono certificate Global Gap e da sempre tutti gli attori della filiera seguono rigidi capitolati di qualità che sono parte integrante della Carta degli Impegni di Pink Lady. Ad oggi, l’Associazione Pink Lady Europa conta su oltre 2.800 frutticoltori (di cui più di 2.500 in Italia) per 3.800 ettari di frutteti e assicura circa 10mila posti di lavoro diretti in Europa. La mela dal bollino a forma di cuore è molto apprezzata in Europa, tanto che la sola filiera italiana esporta l’80% della produzione.

© Riproduzione riservata STAMPA

LE ALTRE NOTIZIE IN TEMPO REALE

Loading...

Alberto Lupini

Related Posts

Lascia un commento