a-kharkiv-“russi-hanno-bombardato-un-ospedale-durante-evacuazione:-quattro-morti-e-due-feriti”-–-il-fatto-quotidiano

A Kharkiv “russi hanno bombardato un ospedale durante evacuazione: quattro morti e due feriti” – Il Fatto Quotidiano

| 18 Settembre 2022

Un bombardamento durante l’evacuazione di un ospedale. Oleg Sinegubov, capo dell’amministrazione statale regionale di Kharkiv, citato da Ukrainska Pravda, riferisce che durante un raid russo quattro operatori sanitari sono morti e due pazienti sono rimasti feriti nel villaggio di Strelecha, nella regione di Kharkiv, avvenuto mentre era in corso l’evacuazione di un ospedale psichiatrico. “Nel villaggio di Strelecha, i medici hanno cercato di evacuare i pazienti da un ospedale psichiatrico. Gli operatori sanitari, anche sotto i bombardamenti, rischiando la vita, hanno cercato di salvare i malati. È stato possibile evacuare 30 pazienti, in totale ce ne sono più di 600 nell’istituto. Durante l’evacuazione, i russi hanno iniziato un massiccio bombardamento”.

Negli ultimi sette giorni, la Russia ha intensificato gli attacchi contro obiettivi civili “anche quando non ne percepisce probabilmente un immediato effetto militare” sostiene l’intelligence britannica nel consueto bollettino pubblicato sull’account Twiiter del ministero della Difesa. “Questo tipo di azione – continua il report – comprende attacchi contro la rete elettrica e una diga sul fiume Inhulets River a Kryvyi Rih. Mentre affronta rovesci sulle linee del fronte, la Russia ha probabilmente esteso il numero di siti che si prepara a colpire per minare direttamente il morale del popolo e il governo ucraino“.

Intanto oltre dieci stanze per le torture sono state trovate nelle città e i villaggi liberati dalla controffensiva ucraina nell’oblast di Kharkiv. “Nelle aree liberate della regione di Kharkiv, sono state trovate oltre dieci stanze della tortura in città e villaggi. Quando gli occupanti sono fuggiti – dice il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo consueto discorso video notturno – hanno lasciato gli strumenti di tortura. Anche in una comune stazione ferroviaria, a Kozacha Lopan, è stata trovata una stanza della tortura, con strumenti per choc elettrici. Era solo una stazione ferroviaria! La tortura era pratica comune nei territori occupati. Sono cose che facevano i nazisti. È quello che ora fanno i ruscisti. E ne dovranno rendere conto nello stesso modo, sul campo di battaglia e nei tribunali”, ha detto Zelensky, citato da Ukrinform.

Foto di archivio

Sostieni ilfattoquotidiano.it:

portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.

Grazie Peter Gomez

Articolo Precedente

Funerali della Regina Elisabetta, Mosca protesta: “Profondamente immorale e blasfema” l’esclusione della Russia

next

Related Posts

Lascia un commento