alba:-grande-successo-per-la-seconda-edizione-di-creative-moments

Alba: grande successo per la seconda edizione di Creative moments

 2

SOTTO LE TORRI Alba ha accolto le delegazioni delle città di Bohicon (Benin), Cochabamba (Bolivia) e Rouen (Normandia) in un weekend tutto dedicato alla “creatività” in cucina, che ha posto Alba al centro della rete mondiale della gastronomia firmata Unesco.

Le città ospiti, che hanno partecipato a una serie di meeting durante la Fiera internazionale del tartufo bianco, hanno realizzato un menù a dieci mani presentato alla stampa e ad una delegazione di rappresentati della città di Alba in occasione dell’International gala creative dinner lunedì 31 ottobre al teatro Sociale di Alba.

Alba: grande successo per la seconda edizione di Creative momentsIl menù, realizzato grazie al lavoro del neo-ambasciatore della città Creativa Luciano Tona, ha proposto cinque piatti, di cui tre provenienti dalla Francia, dal Benin e dalla Bolivia, accompagnate da due proposte italiane firmate dal Francesco D’errico, chef del ristorante La Madernassa.

Emanuele Bolla, assessore al turismo di Alba, afferma: «Grazie a Bohicon, Cochabamba e Rouen abbiamo portato Alba una rappresentanza intercontinentale delle Città creative, mettendo ancora una volta la nostra città al centro dell’attenzione mondiale. Questa seconda edizione dei Creative moments è stato un successo e ci spinge a pensare a nuove iniziative globali nell’ambito del network. In dodici mesi abbiamo portato ad Alba delegazioni provenienti da Giappone, Ecuador, Turchia, Norvegia, Stati Uniti, Spagna, Benin, Francia e Bolivia costruendo un viaggio gastronomico straordinario».

L’iniziativa fa parte di un progetto di collaborazione sostenuto dalla Regione e ha visto la partecipazione di Torino, città creativa nel cluster Design e Biella per il settore Crafts & Folk Arts. In un’ottica di sinergia regionale, con Torino e Biella si realizzeranno infatti attività aventi come filo conduttore l’internazionalizzazione, ovvero il fatto di prevedere la partecipazione e il coinvolgimento attivo non solo delle tre Città creative Unesco piemontesi, ma anche di altre. L’evento inoltre è possibile grazie al contributo di fondazione Crc.

Le proposte gastronomiche internazionali sono state create dalla chef Denisse Dalence de Tarradelles (Cochabamba), Philippe Molinié (Rouen) e Gisèle Agbazahou (Bohicon).

Alba: grande successo per la seconda edizione di Creative moments 1

Banner Gazzetta d'Alba

Related Posts

Lascia un commento