allergia-al-sudore:-cos’e,-cause-e-rimedi

Allergia al sudore: Cos’è, cause e rimedi

L‘allergia da sudore è un’infiammazione della pelle, che provoca la rapida ed improvvisa comparsa di un’eruzione pruriginosa.

Come suggerisce il nome stesso, la causa scatenante è proprio l’azione irritante svolta sulla cute dal sudore. Non a caso, questo tipo di dermatite è più frequente d’estate, periodo in cui si suda più copiosamente. Le zone del corpo più colpite sono l’incavo delle ascelle, la schiena, l’addome, il torace e l’inguine.

Cure e rimedi

Se la dermatite da sudore non sfocia in forme gravi le lesioni scompaiono spontaneamente e non è quindi necessario sottoporsi a un trattamento specifico.

Tuttavia si tratta di una condizione piuttosto fastidiosa e, in attesa che si plachi è possibile trarre beneficio da alcuni rimedi naturali che ne mitighino gli effetti.

I più efficaci sono gli impacchi lenitivi a base di camomilla o quelli utili a contrastare la sudorazione eccessiva a base di salvia.

Anche sottoporre la zona a bagni con amido di riso può essere utile perché questo elemento agisce attenuando il rossore della cute e ammorbidendo la pelle.

Esistono inoltre pomate composte da ossido di zinco specifiche e particolarmente indicate per i bambini.

Nelle forme più gravi e sempre a seguito di una prescrizione medica possono essere usati anche farmaci antistaminici per attenuare il prurito, cortisonici sotto forma di creme o immunosoppressivi.

Evitare infine di grattarsi per non peggiorare l’infiammazione.

Come prevenire il prurito da sudore

Se ci si rende conto di essere particolarmente soggetti a questo tipo di dermatite è fondamentale mettere in atto alcune strategie volte a scongiurarne l’insorgenza.

Queste le azioni più importanti da compiere.

  • Usare vestiti traspiranti, prediligendo tessuti naturale come lino, seta o cotone.
  • Cambiarsi spesso se si suda molto nel corso della giornata.
  • Mantenersi sempre idratati, bevendo almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno e adottare una dieta equilibrata, che preveda il consumo di alimenti ricchi di fibre, vitamine e sali minerali.
  • Limitare l’esposizione al sole ed evitare di sostare per lungo tempo in luoghi molto umidi.
  • Per l’igiene quotidiana utilizzare detergenti delicati, non aggressivi e dalle formulazioni neutre.
  • Evitare di praticare attività fisica in ambienti eccessivamente riscaldati.

Ovviamente l’allergia al sudore non è una patologia grave, ma come tutte le irritazioni della pelle merita il giusto trattamento, prima che le conseguenze peggiorino e richiedano obbligatoriamente l’intervento medico e farmacologico.

Related Posts

Lascia un commento