allerta-caldo:-ecco-cosa-consiglia-il-medico,-riguardo-la-testa

Allerta caldo: ecco cosa consiglia il medico, riguardo la testa

Siamo a fine luglio e questo caldo afoso che ha colpito il territorio italiano sembra non volersi fermare. Il bollettino sulle ondate di calore del Ministero della Salute avverte che le temperature dei prossimi giorni saliranno ancora di più. Il caldo diventa un grande nemico della salute se la temperatura esterna supera i 32-35 gradi e si accompagna ad un alto grado di umidità.

Questo, infatti, ostacola la regolare sudorazione e influenza sfavorevolmente la circolazione delle gambe. Per avversare le temperature estive, si parte dalla tavola. Sotto la pressione del caldo, specialmente nelle città, è ancora più fondamentale seguire, infatti, un’alimentazione sana, varia ed equilibrata.

Di notevole importanza rimane poi assicurare una buona idratazione, bevendo almeno 1,5-2 litri al giorno o anche di più se si suda molto, e un corretto equilibrio idro-salino. Ma il caldo colpisce anche la circolazione delle gambe, soprattutto nelle donne. Sensazione di ponderosità agli arti inferiori, formicolii, gonfiore a piedi e caviglie e capillari in evidenza sono soltanto alcuni dei sintomi che arrivano con l’aumento della temperatura.

Per ridurre il rischio di imbattersi in disturbi di circolazione sanguigna, anche in questo caso il consiglio è di seguire una sana alimentazione e assicurarsi una corretta idratazione, ma anche fare regolare attività fisica. Poi, è bene evitare vestiti molto stretti, scarpe scomode o con tacchi troppo alti, stare troppo tempo seduti o in piedi.

Ma un’altra importante accortezza da prendere è quella che riguarda la protezione della propria testa dal sole. Difatti oltre a riscaldarci, i capelli hanno un’altra funzione fondamentale che in estate diventa più evidente: difendere la pelle del capo, una delle parti del corpo più esposte alle radiazioni solari. Per questo il consiglio è di applicare le protezioni solari non solo sulle lunghezze, per limitare i danni estetici.

Le radici, soprattutto quelle dei capelli sono chiari, pochi o sottili e per questo motivo rimangono la cute più esposta ai raggi del sole e quindi più soggetta a irritazioni arrossamenti e dermatiti. Il modo più efficiente per proteggere la testa dal sole però è limitare l’esposizione diretta per lunghi periodi, oltre che a coprirla con cappelli e fasce, ovviamente.

Ecco dunque gli accorgimenti da prendere contro il caldo torrido, specialmente per la vostra testa.

Related Posts

Lascia un commento