alpini:-e-“andato-avanti”-il-generale-di-corpo-d

Alpini: è “andato avanti” il generale di Corpo d

Dopo breve malattia è morto il generale di Corpo d’ Armata Franco Cravarezza.

Nato a Nizza Monferrato 73 anni fa, ha prestato servizio in molteplici reparti alpini delle Brigate Taurinense in Piemonte (comandando il 2° reggimento alpini di Cuneo), Orobica in Alto Adige e Cadore in Veneto (comandando il 7° battaglione alpini Feltre).

Nel corso dell’attività operativa ha condotto al comando del proprio reparto operazioni di soccorso alla popolazione per il terremoto della Basilicata nel 1982 e per l’alluvione del Piemonte del 1994 e, nell’ambito dei concorsi forniti alle Forze di Polizia per la lotta alla criminalità organizzata, nel ’94 in Calabria, nel ’95 in Sicilia e nel ’96 come responsabile del Comando Truppe Alpine all’operazione “Forza Paris” in Sardegna.

Ha rivestito incarichi dirigenziali nel Comando Truppe Alpine a Bolzano e nel Comando Forze Operative Terrestri a Verona del quale è stato anche Capo di Stato Maggiore concorrendo direttamente alla pianificazione, approntamento, immissione e controllo dei comandi e reparti dell’Esercito in tutte le missioni all’estero e, in particolare, nei Balcani, a Timor Est, in Afghanistan, in Iraq e Libano.

Ritornato dopo vent’anni in Piemonte, è stato Comandante della Regione Militare Nord di Torino, primo e unico Comandante con alle dipendenze i Comandi Militari Esercito di Piemonte eValle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Emilia-Romagna e Marche, e con responsabilità su tutto il Nord Italia. Nel periodo ha anche assolto il compito di rappresentante della Difesa per i concorsi delle Forze Armate e per l’organizzazione della XX edizione delle Olimpiadi Invernali e delle Paralimpiadi di Torino del 2006

Tantissimi i suoi incarichi e il suo impegno anche per la cultura piemontese.

Lo ricorda l’ex sindaco di Nizza Monferrato, Maurizio Carcione: “Nell’apprendere in questo momento la triste notizia, desidero ricordare la brillante figura del Generale Cravarezza ma soprattutto l’amico Franco, il suo sorriso, la sua disponibilità, la sua simpatia, il suo amore incondizionato per la nostra Nizza”.

Cravarezza lascia la moglie Dome e il figlio Tomaso Giuseppe. Non ancora nota la data dei funerali. 

Related Posts

Lascia un commento