amazon-aggiunge-il-basket-giovanile-al-proprio-catalogo-con-overtime-elite-–-tvzoom

Amazon aggiunge il basket giovanile al proprio catalogo con Overtime Elite – TvZoom

Amazon Prime Video aggiunge Overtime Elite ai contenuti in streaming

New York Times, di Adam Zagoria, pag. 9

In un recente venerdì sera, Naasir Cunningham era tornato a casa, nel New Jersey, e stava facendo quello che sa fare meglio: volare su e giù per un campo da basket, infilando abilmente canestri e mettendo a segno una serie di tiri in sospensione da varie angolazioni. Cinque mesi prima, Cunningham aveva lasciato la sua casa di West Orange, N.J., e i suoi amici della scuola superiore Gill St. Bernard’s di Gladstone, per unirsi alla lega quasi professionale Overtime Elite, con sede ad Atlanta. I suoi genitori si sono trasferiti per stare vicino al figlio. Cunningham, 17 anni, ala piccola di 2 metri e 7, si stava esibendo in uno showcase alla Roselle Catholic High School davanti a una folla curiosa e variegata di diverse centinaia di persone, tra cui agenti della N.B.A., scout professionisti, allenatori universitari, fan locali occasionali e ragazzini di 13 anni in cerca di un autografo. La partita è stata anche trasmessa in livestreaming per gli appassionati di basket che non hanno potuto assistere. In una mossa che dimostra sia l’appetito per la programmazione dal vivo sia il fascino di stelle nascenti del basket come Cunningham, Overtime Elite ha stipulato un accordo con Amazon Prime Video, il servizio di streaming di Amazon, che concede a Prime Video i diritti esclusivi di streaming negli Stati Uniti per 20 partite dal vivo a stagione per i prossimi tre anni. I funzionari delle società hanno rifiutato di rivelare i termini dell’accordo, che è stato annunciato mercoledì. Ma le società hanno dichiarato che Amazon ha anche effettuato un investimento in Overtime nell’ambito di un recente round di finanziamento.

“Sembra molto simile a una lega sportiva”, ha dichiarato Dan Porter, amministratore delegato di Overtime, in un’intervista rilasciata prima dell’annuncio. Gli sport in diretta sono “l’unica cosa che tiene insieme un pacchetto televisivo lineare e sono molto preziosi”, ha detto Porter. “Guardate il successo che Amazon sta avendo con il ‘Thursday Night Football’ e che Apple sta per avere con la Major League Baseball. Penso che questo sia il futuro e noi vogliamo parteciparvi”. Amazon, che dichiara di avere più di 200 milioni di abbonati ad Amazon Prime, possiede già i diritti per numerosi eventi sportivi dal vivo, tra cui calcio, baseball, calcio e tennis, e ha segnalato interesse per la N.B.A. E poiché si rivolge a un pubblico sempre più giovane, Amazon sta aggiungendo Overtime Elite, un campionato di basket a sei squadre con i migliori giocatori maschi tra i 16 e i 20 anni provenienti da tutto il mondo. La lega conta tra i suoi investitori il fondatore di Amazon, Jeff Bezos. Molti dei giocatori della lega sperano di finire nella N.B.A., come Dominick Barlow, un attaccante di 2 metri e 10 di Dumont, N.J., che ha giocato nell’Overtime Elite la scorsa stagione e ora è con i San Antonio Spurs. Tra gli attuali giocatori della lega ci sono i gemelli Ausar e Amen Thompson, 19 anni, che si prevede saranno entrambi scelti nella lotteria del draft N.B.A. del prossimo anno. Quando i Thompson hanno firmato con la lega per la sua stagione inaugurale nel 2021, loro e gli altri giocatori hanno accettato contratti del valore di almeno 100.000 dollari ciascuno. Questo, a sua volta, li ha resi non eleggibili per il basket universitario. In vista della seconda stagione della lega, Overtime ha cambiato rotta consentendo quella che definisce l’opzione “borsa di studio”, in base alla quale i giocatori non vengono pagati ma mantengono l’eleggibilità al college, pur potendo guadagnare attraverso contratti di sponsorizzazione, proprio come gli atleti universitari hanno potuto fare attraverso i cosiddetti contratti di nome, immagine e somiglianza.

Cunningham, in accordo con il padre, ha scelto questa opzione ed è tuttora reclutato da una serie di importanti college maschili, tra cui Duke, Kansas, Indiana, Missouri, Arkansas e Seton Hall. Cunningham, in un’intervista rilasciata mentre si curava di una caviglia dolorante e mangiava una fetta di pizza dopo una partita, ha detto di avere più tempo da dedicare al suo mestiere di quanto ne avrebbe avuto in una scuola superiore tradizionale. In questo senso, Overtime funziona in modo simile alle accademie di formazione europee che alimentano le squadre di club professionistiche. “Lo sviluppo delle abilità, il fatto di poter giocare ogni giorno contro giocatori di alto livello, è come se non ci fosse spazio per la pigrizia, non c’è spazio per le sciocchezze”, ha detto Cunningham. “Devi sempre lavorare, devi sempre migliorare”. Tuttavia, gli straordinari non sono per tutti. Un anno fa, Efton Reid, un centro valutato come una recluta a cinque stelle, ha rifiutato un’offerta a sei cifre a favore della Louisiana State perché la nuova lega professionistica prevedeva di giocare contro gli avversari delle scuole superiori. La madre di Reid, Maria, ha dichiarato in un’intervista dell’epoca che il ragazzo aveva già fatto questa esperienza alla IMG Academy in Florida “e non voleva ripetere un altro anno giocando contro le scuole di preparazione”. Ha aggiunto: “Vuole giocare contro il livello successivo del college”. Nel frattempo Reid si è trasferito a Gonzaga.

(Continua sul New York Times)

Related Posts

Lascia un commento