bollette-del-gas-piu-leggere,-calo-di-quasi-il-13%-per-i-7-milioni-di-utenti-in-regime-di-maggior-tutela-–-il-fatto-quotidiano

Bollette del gas più leggere, calo di quasi il 13% per i 7 milioni di utenti in regime di maggior tutela – Il Fatto Quotidiano

| 3 Novembre 2022

Cala la bolletta del gas per le famiglie in regime di mercato tutelato. La famiglia tipo per i consumi di ottobre riceverà una bolletta con una riduzione del 12,9% rispetto al 3/o trimestre 2022. Lo rende noto Arera, l’agenzia pubblica che fissa le tariffe dell’energia. In base al nuovo metodo di calcolo introdotto a luglio, il prezzo del gas per i clienti ancora in tutela viene aggiornato mensilmente e non più ogni trimestre. La spesa gas per la famiglia tipo nell’anno scorrevole (tra il 1/o novembre 2021 e il 31 ottobre 2022) è di circa 1.702 euro, +67% rispetto ai 12 mesi precedenti (novembre 2020 – ottobre 2021). Ad essere interessati dalla revisione sono circa 7 milioni di consumatori che ancora rientrano nel regime di maggior tutela. Chi invece ha aderito a un’offerta sul mercato libero – ormai la maggior parte dei consumatori – si è spesso salvato dai rincari dei mesi scorsi grazie al prezzo bloccato, che però ha una durata predefinita. Al termine del periodo di blocco deciso dal governo Draghi (il prossimo marzo), l’operatore può modificarlo al rialzo.

L’alleggerimento della bolletta è riconducibile al calo dei prezzi del gas sul mercato europeo ed italiano registrato nelle ultime settimane. I venditori che abbiano già fatturato l’acconto dovranno, dopo il ricalcolo, pagare agli utenti un conguaglio. Riduzioni dei costi dovrebbero arrivare anche per l’elettricità: come è noto i prezzi dell’energia elettrica si formano sulla base del prezzo di produzione marginale (ossia la fonte più costosa) e sono dunque legati a doppio filo a quelli del gas, nonostante le tante proposte di “disaccoppiamento” degli ultimi mesi. In questo caso per vedere un risparmio bisognerà però aspettare la fine dell’anno e sperare che il quadro non torni a peggiorare. Infatti gli aggiornamenti restano trimestrali e l’ultimo, annunciato il 29 settembre con un aumento del 59% del prezzo di riferimento, si applica fino a dicembre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:

portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.

Grazie Peter Gomez

Related Posts

Lascia un commento