bonacci-sarcastico-sul-video-di-preioni:-“mi-sembra-la-filastrocca-interista:-il-triplete,-mai-stati-in-b….”

Bonacci sarcastico sul video di Preioni: “Mi sembra la filastrocca interista: il triplete, mai stati in B….”

Continua a far discutere l’incontro avvenuto presso la sede della Provincia con il presidente Cirio, l’assessore regionale Icardi e il consigliere leghista Preioni a proposito della sanità nel Vco e nella fattispecie dell’annosa questione della riorganizzazione degli ospedali.

A scrivere sul gruppo Facebook di Insieme per un Dono, l’organizzazione benefica nata proprio per la difesa e il potenziamento dell’Ospedale San Biagio di Domodossola, è Davide Bonacci, che con sarcasmo commenta il lungo video fatto sulla sua pagina Facebook da Alberto Preioni

Ecco il testo del Post:

Sentendo le parole del nostro consigliere regionale oggi ho scoperto con grande sorpresa che:

1) avremo tre nuovi ospedali, due costruiti sulle ceneri del S.Biagio e del Castelli e uno nuovo di zecca, l’Ospedale di Prossimità che si chiama così non perché va a collocarsi in una zona scarsa di servizi sanitari e per questo disagiata, ma perché prossimo alla zona con la più alta offerta sanitaria del territorio cioè il sud della provincia, a Gravellona a fianco del palazzetto dello sport. Si andrà così ad aggiungere a tutte le strutture sanitarie convenzionate presenti nella zona Vip della provincia, cosicché i suoi abitanti potranno trovare con comodità ogni risposta alle loro esigenze di salute. D’altronde è noto a tutti che il baricentro è lì e che gli Ossolani campanilisti stanno sempre a lamentarsi e piangersi addosso.

In più avremo un quarto ospedale (il COQ) di Omegna, sempre zona sud della provincia, che verrà stabilizzato!

Siamo passati quindi dall’ospedale unico a tre nuovi ospedali di zecca più un quarto che verrà stabilizzato. Ma di che ci lamentiamo ragazzi! È fantastico tutto ciò. Incredibile, come abbiamo fatto a non pensarci prima!

Poi che cosa faranno nei tre nuovi ospedali, con che cosa e con chi verranno riempiti, quali saranno le competenze che ciascuno avrà e le risorse che impiegheranno, non deve importare a nessuno, tanto sono quattro e son contenti tutti. Saranno due ospedali con DEA che faranno le stesse cose? Avranno gli stessi reparti? Avranno ciascuno una prerogativa specifica o semplicemente dei doppioni? Questo non ce lo dicono ma erano talmente impegnati a pensare a questo fantastico progetto che non è che potevano pensare a tutto, che volete che sia! Di cosa si occuperà l’ospedale di prossimità e quali saranno le sue funzioni non è importante, l’importante è che si faccia, poi con qualcosa si riempirà. Ennesima dimostrazione della assoluta mancanza di programmazione e progettualità della nostra politica.

2) Il San Biagio di Domodossola non si può chiudere perché, per stessa ammissione di Preioni, è l’unica struttura sanitaria presente sul territorio. Come dire “se gli chiudiamo anche questo quei poveri cristi dei cittadini della provincia a nord (detti volgarmente Ossolani) come faranno a curarsi?”

Detto da uno che si vanta di essere ossolano sembra una barzelletta!

3) I medici (infermieri e oss non contano un cazzo) che lavoreranno negli ospedali di montagna guadagneranno il 10% in più rispetto agli altri. Almeno da questo punto di vista i fortunati medici che lavoreranno nella nostra Asl saranno incentivati e accorreranno come orde di barbari per conquistarsi il posto per lavorare in montagna.

Ovviamente anche a Verbania, Gravellona e Omegna note località montane che d’estate si riempiono nelle loro splendide strutture ricettive per gite fantastiche tra stambecchi e marmotte.

4) l’ospedale unico provinciale è fuori dal tempo come ormai la stragrande maggioranza dei medici sostiene in quanto ansiosi di lavorare su tre/quattro presidi che grazie a una nuova e fiammante serie di Pandini color marroncino saranno facilmente collegati, per cui i camici bianchi, gli infermieri, e tutto il personale sanitario scorrazzerà festante tra un ospedale e l’altro, tra un turno e l’altro, tra un servizio e l’altro assieme a gioiosi cittadini che a loro spese dovranno girare fra i vari ospedali per fare una visita urologica a Domodossola, una visita nefrologica a Verbania, una visita xyz all’ospedale di prossimità, o una infiltrazione a un ginocchio al COQ. Per non parlare delle ambulanze che dovranno trasportare i pazienti, provette e quant’altro su e giù da un ospedale all’altro.

Non vediamo l’ora che tutto ciò accada, sarà bellissimo!

Grazie dal profondo del cuore per questa giostra fantastica che sarà la sanità della nostra provincia.

Chiudo e ripeto il motto della Sora Lella: annamo bene!

Non me ne vogliano i miei amici interisti ma mi sembra tanto la filastrocca: triplete, mai stati in B etc etc.

A proposito mi sa che toccherà costruire un po’ di dighe anche nelle alte montagne del VC perché di acqua in Ossola ce n’è più poca

A presto!

Related Posts

Lascia un commento