bra,-inaugurato-il-salone-del-libro-per-ragazzi.-premio-beppe-manassero-a-valter-manzone-[foto-e-video]

Bra, inaugurato il Salone del Libro per Ragazzi. Premio Beppe Manassero a Valter Manzone [FOTO E VIDEO]

Si è inaugurato ufficialmente stamattina, nella cornice di Palazzo Traversa, il 22° Salone del Libro per Ragazzi di Bra, che si svolgerà fino a domenica 29. Presenti, oltre alle autorità, anche gli studenti delle classi quinte dell’Istituto Comprensivo Bra 2 che, seduti sulle gradinate, hanno ascoltato con attenzione i vari interventi.

A introdurre, Fabio Bailo, presidente del Consiglio comunale con delega alla Cultura, che ha ricordato come la manifestazione si inserisca in una più ampia attività che da tempo il Comune promuove su questo fronte. “I libri servono sia a divertire, a nutrire la fantasia, ma anche a dare strumenti per pensare, come cibo per la mente”, ha aggiunto.

Il sindaco Gianni Fogliato ha poi presentato Frédéric Poma, primo cittadino del borgo provenzale Tourrettes-sur-Loup, presente di persona per l’occasione. Poche ore prima era infatti arrivata negli uffici comunali una lettera ufficiale che da inizio al patto d’amicizia con questo paesino.

Successivamente, si è proceduto con la consegna dei premi, a partire da quello dedicato a Beppe Manassero, uno dei padri del Salone del libro per ragazzi e dedicato a chi ha saputo con la propria passione o il proprio lavoro essere un esempio positivo per le nuove generazioni. Quest’anno è stato conferito a Valter Manzone, direttore del Cnos-Fap di Bra e giornalista del settimanale “Gazzetta d’Alba”, per il suo impegno nella formazione e nell’informazione. “Manassero era una persona sempre presente con la sua creatività e voglia di fare, che ha speso tutte le sue energie per migliorare la collettività. Ringrazio l’Amministrazione per questo premio che mi fa molto piacere”, ha commentato Manzone.

È poi toccato al Premio Arpino, assegnato in tre diverse categorie e consegnato dal figlio Tommaso. Per la fascia 6/9 anni, il secondo premio è andato a “Il cicognac” di Marta Allegri, il primo a “Si fa presto a dire elefante” di Sergio Olivotti. Per la categoria 10/13 anni, il secondo premio a “Storia di ragazzi difettosi” di Valentina Sagnibene, il primo a “Quando saremo liberi” a Maria Chiara Duca.

Novità di quest’anno è inoltre l’istituzione della categoria “Illustrazioni” dedicata alla miglior “graphic novel”, individuata dagli studenti dell’indirizzo Grafica e Comunicazione dell’Istituto “Velso Mucci”. A vincere il premio è stato “Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi” di Alessandra Viola e Rosalba Vitellaro.

L’inaugurazione si è conclusa con la lettura (guarda il video), da parte di Vittoria Morino, giovane poetessa braidese, di alcuni brani tratti dal romanzo “Il contadino Gené” di Giovanni Arpino (di cui da oggi è disponibile una ristampa) e della poesia “Lettera al figlio di tre anni” dedicata dall’autore al proprio bambino.

Infine, in occasione del centenario dalla sua nascita, si è ricordata la nota scrittrice del territorio Gina Lagorio con la lettura del suo racconto “Storia di Franco e di Lavè”.

Related Posts

Lascia un commento