calabria,-pedone-investito-a-sambiase:-medici-costretti-ad-amputare-un-arto

Calabria, pedone investito a Sambiase: medici costretti ad amputare un arto

ambulanza generica

 Salvatore De Biase, già Presidente del Consiglio Comunale di Lamezia Terme, denuncia la situazione

Grave incidente verificatosi questa mattina a Sambiase, quartiere di Lamezia Terme. Un pedone è stato investito nei pressi di Piazza Fiorentina ed ha riportato gravi ferite. Salvatore De Biase, già Presidente del Consiglio Comunale, ha richiamato in una nota “le tante motivazioni di traffico di mezzi pesanti, che circolano nei pressi di Piazza Fiorentino, che hanno contribuito probabilmente, al verificarsi dell’incidente riportato dalla stampa, nella drammaticità del caso, il soggetto interessato, è stato portato in emergenza, presso la struttura sanitaria lametina”. “Il caso, appariva grave – sottolinea De Biase – . Da qui prontamente affrontato per scongiurare ogni conseguenza drammatica dall’equipe medica del reparto di Chirurgia Generale, diretta dal Direttore Dr Manfredo Tedesco”.

“Nello specifico – prosegue la nota – , il Dr Camillo Capialbi, Dr Carmine Gabriele, il Dr Roberto Daffinà, assieme all’organizzazione anestesiologica dr Costantino Francesco, nonché l’area infermieristica, prontamente intervenuti, nel verificare il grave danno al braccio sx del paziente giunto in emergenza, si sono trovato costretti ad amputare l’arto superiore “non recuperabile” al terzo medio superiore del braccio sx. Operazione non da poco conto, riuscita nei termini e nei modi, sicuramente da prima linea emergenziale! Pertanto, appare giusto riconoscere la professionalità, l’immediatezza dell’intervento e portare alla luce la sanità positiva, che in questo caso, per la struttura lametina nel suo complesso, e per il reparto di Chirurgia Generale, egregiamente diretto dal Dr Manfredo Tedesco, ha permesso realmente una tecnica di salvataggio specifico, che Lamezia e la chirurgia interessata può vantare. Ancora una volta, parlare di positività della sanità della struttura del Giovanni Paolo II° è un dovere, così da disinnescare i luoghi comuni che tutto va male, in questo caso, onore e merito a chi ce l’ha!”, conclude l’ex Presidente del Consiglio Comunale di Lamezia.


Related Posts

Lascia un commento