ciaschini-sulla-juve:-“non-avere-pogba-brutto-colpo,-di-maria-unico”

Ciaschini sulla Juve: “Non avere Pogba brutto colpo, Di Maria unico”


Giorgio Ciaschini, allenatore, ha analizzato il calciomercato della Juventus, parlando di Pogba, Di Maria e Bremer.

redazionejuvenews

Giorgio Chiaschini, ex vice di Carlo Ancelotti, ha rilasciato delle dichiarazioni a Juventusnews24, parlando del club bianconero. Ecco le sue parole su Pogba e Di Maria: “Non avere Pogba per diverso tempo, ancora non si sa per quanto, è certamente un brutto colpo. La Juventus punta molto su questo giocatore e costruire un centrocampo molto forte. Certamente questo porterà a modificare qualche strategia di mercato nel breve periodo. Di Maria è un giocatore unico, di grande intelligenza tecnica e tattica, in grado di ricoprire più ruoli. Sarà importante nel completare e collegare al meglio i vari reparti. Quando eravamo a Madrid, Di Maria era un punto di riferimento che Ancelotti ha saputo utilizzare con saggezza. Allora le fasce erano occupate da altrettanti campioni e lui è diventato un riferimento a centrocampo”.

Su Bremer: “De Ligt lo ritengo un campione per quanto riguarda il reparto difensivo. Un giocatore che pensavo la Juventus avesse acquistato per costruire in futuro. Non conosco la situazione ma le cessioni sono condizionate da tanti fattori, non ultima la volontà del giocatore stesso. Bremer ha dimostrato di essere un ottimo difensore e farà molto bene. Calciomercato Juve? Parliamo di grandi giocatori, ma considerata la situazione squadra e le incognite sulla condizione fisica di Pogba io punterei su Zaniolo e riprenderei anche Morata”.

Su Allegrie lo Scudetto: “Mi sembra di assistere ad un ritorno di giocatori di grande spessore in tutte le squadre di vertice e penso assisteremo ad una stagione avvincente. La Juventus penso sarà protagonista anche in Europa. Distanza dai top club? Come detto, la Juventus sta facendo acquisti mirati per essere più competitiva in Europa. Dovrebbe così allinearsi ai grandi club europei, ma questo sarà legato molto alla personalità con cui la squadra saprà porsi nella competizione europea. Paredes? Mi limito a dire che sicuramente è un buon giocatore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts

Lascia un commento