Tempo di lettura stimato: 5 minuti

Concorso Cattedra Sostegno 2023

È stato pubblicato recentemente un Decreto che anticipa l’arrivo del Concorso a Cattedra per il Sostegno: in questa guida vedremo come funzionerà la procedura, quali sono i requisiti e chi può partecipare. L’uscita del bando è attesa per il 2023.

Prima di mostrarti come funziona la procedura di concorso e come iniziare a studiare, ci preme ricordarti che per restare aggiornato sui Principali Concorsi 2022 basta attivare le relative notifiche sul ChatBot.

Se il Concorso Cattedra Sostegno 2023 non ti interessa puoi sempre dare un’occhiata agli altri concorsi scuola o a tutti bandi in scadenza.


Concorso Cattedra Sostegno – Come funziona e come partecipare

Posti e maggiori dettagli

Di quale procedura si tratta?

In base alle recenti modifiche previste dalla Riforma Concorsi Scuola, questa procedura è mirata all’assegnazione di una cattedra sul sostegno.

In particolare, la procedura è così articolata:

1. immissione in graduatorie regionali;

2. percorso di formazione;

3. prova finale.

Non si tratta quindi del TFA?

No, dato che il TFA è un periodo di formazione teorico-pratico che, una volta portato a termine, consente di ottenere l’abilitazione necessaria per partecipare ai concorsi scuola come posto su sostegno.

In altri termini, partecipare e superare il TFA rappresenta un requisito fondamentale per la partecipazione al Concorso Cattedra Sostegno.

Requisiti di partecipazione

Quali sono i requisiti per partecipare?

Possono partecipare alla procedura tutti i docenti in possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno nel relativo grado.

Inoltre, possono partecipare anche:

– i soggetti con titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto dalla competente Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici;

– (con riserva) i soggetti in attesa di riconoscimento della specializzazione conseguita all’estero per l’insegnamento su posto di sostegno.

Ci sono limiti di età?

No, la procedura non presenta limiti di età.

Prove e materie del concorso – Cosa studiare

Come si articola la procedura del Concorso Cattedra Sostegno?

La procedura prevede i seguenti step:

1. i partecipanti vengono inseriti in una graduatoria regionale per ricevere contratti annuali sui posti vacanti e disponibili, residuati dalle ordinarie procedure di immissione in ruolo;

2. per ottenere l’immissione in ruolo, i candidati destinatari del contratto annuale svolgono il percorso di formazione e il periodo annuale di prova;

3. il periodo annuale di prova si conclude con il superamento di una prova disciplinare finale, che non comporta l’attribuzione di un punteggio specifico ed è valutata da una commissione esterna all’istituzione scolastica di servizio.

Com’è articolata la prova disciplinare?

La prova disciplinare consiste in un colloquio di idoneità volto a verificare il possesso e corretto esercizio delle conoscenze e competenze finalizzate a una progettazione educativa individualizzata che, nel rispetto dei ritmi e degli stili di apprendimento e delle esigenze di ciascun alunno, individua, in stretta collaborazione con gli altri membri del consiglio di classe, interventi equilibrati fra apprendimento e socializzazione e la piena valorizzazione delle capacità e delle potenzialità possedute dal soggetto in formazione.

Durante la prova viene inoltre valutata la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.

Quali sono i titoli valutabili?

Sarà il bando a definire quali titoli saranno valutabili e i relativi punteggi.

Come partecipare

Come si partecipa?

Per poter inoltrare la domanda di partecipazione al Concorso Cattedra Sostegno è necessario attendere l’uscita del bando.

Inoltre, la domanda potrà essere presentata esclusivamente in modalità telematica.

Quando sarà pubblicato il bando?

L’uscita del bando è attesa durante il 2023.

Dove trovo il decreto?

Puoi consultare il Decreto 30 Settembre 2022 pubblicato dal MIUR cliccando qui.

Concorso a Cattedra per il Sostegno 2023 – Come iniziare a studiare

Anche se il bando del Concorso Cattedra Sostegno 2023 non è stato ancora pubblicato, è molto importante iniziare a studiare sin da subito.

Per questo motivo, ti consigliamo una serie di strumenti didattici complementari tra loro, che ti consentiranno di arrivare preparato alla prova.

Manuali

Per avere una preparazione completa sulle materie previste ti consigliamo inoltre i Manuali Concorso Cattedra Sostegno.

Concorso Sostegno Infanzia e Primaria – La Prova scritta

Concorso Sostegno Infanzia e Primaria – La Prova scritta

€25€23,75

Quesiti aperti su tematiche disciplinari, culturali e professionali • Conoscenze psico-pedagogiche e sociali • Ambienti e contesti di apprendimento inclusivi • Bisogni educativi speciali, Disabilità • Comepetenze didattiche e metodologiche del docente di sostegno • Legislazione scolastica • Inglese – con ESPANSIONI ONLINE

Altre informazioni →

Manuale – La prova orale del concorso per Insegnante di Sostegno Infanzia e Primaria

Manuale – Quesiti a risposta aperta Sostegno nelle scuole secondarie

Insegnante di Sostegno nelle Scuole Secondarie

Insegnante di Sostegno nelle Scuole Secondarie

€32€30,40

Manuale disciplinare per la preparazione ai concorsi a cattedra • Normativa sull’inclusione scolastica • Competenze psicopedagogiche e didattiche • Lineamenti teorici e indicazioni pratiche per studenti con BES • Strategie didattiche e metodologiche per alunni con disabilità • Tipologie di disabilità in una prospettiva bio-psico-sociale • Media e strumenti interattivi per la didattica inclusiva • Strumenti di progettazione per la didattica personalizzata – con Espansioni online

Altre informazioni →

Altri concorsi in scadenza o di prossima uscita

Oltre al Prossimo Concorso per la Cattedra del Sostegno potrebbero interessarti anche i seguenti concorsi in scadenza.