dopo-14-anni-si-mette-in-sicurezza-il-versante-franato-di-gagnone

Dopo 14 anni si mette in sicurezza il versante franato di Gagnone

È chiusa dal 2008, a causa di una frana ma ci sono novità, ora, per la vecchia strada di Gagnone. In questi giorni non è passato inosservato il movimento di escavatori e camion lungo la strada che corre, parallela, al di sotto del viadotto di Gagnone. Qui, in quella che fu fino alla costruzione del cavalcavia la vecchia statale 337 della Valle Vigezzo (che si percorreva per raggiungere Druogno, transitando proprio per la parte bassa della frazione di Gagnone viadotto, accanto al lavatorio) sono iniziati gli interventi di messa in sicurezza del versante franato.

“I lavori del primo lotto, appaltati alla ditta Cogeis Spa di Quincinetto, sono già iniziati: un intervento da 312 mila euro che prevede il consolidamento di una porzione del pendio e la posa di una rete paramassi – spiega il vicesindaco di Druogno, Piergiacomo Andreoli -. È poi in fase di appalto un secondo lotto, sempre da 312 mila euro con cui si provvederà alla posa di micropali e di un’ulteriore rete paramassi di 28 metri e il consolidamento di tutto il versante franato”.

“Il primo lotto – va avanti l’esponente della giunta Zanoletti – è coperto con fondi regionali e con circa 10 mila euro di fondi comunali mentre il secondo lotto sono fondi dello Stato per il dissesto idrogeologico. Vi è infine un terzo lotto per il quale abbiamo già avanzato la richiesta del finanziamento”.

Related Posts

Lascia un commento