elimina-queste-brutte-abitudini-e-risparmierai-tanta-acqua:-il-pianeta-ringrazia

Elimina queste brutte abitudini e risparmierai tanta acqua: il pianeta ringrazia

L’acqua è un elemento indispensabile per il nostro organismo oltre che un bene preziosissimo per il pianeta. Lo spreco di acqua nel mondo ha superato livelli mai visti, oggi vedremo cosa poter fare nel nostro piccolo per evitare questo spreco.

Innanzitutto, cerchiamo di evitare lo spreco quando si scarica lo sciacquone. È difatti stato stimato che il 50% dell’acqua bevibile di cui usufruiamo giornalmente se ne va con lo sciacquone del water. Ogni volta che premiamo il pulsante dello sciacquone, infatti, diciamo goodbye a circa 10 litri d’acqua.

Per evitare lo spreco d’acqua nel bagno, quindi, può essere valido usare uno sciacquone a duplice pulsante, oppure montare un sistema a manovella, che funziona più o meno come un rubinetto e cioè bisogna spalancare, aspettare e chiudere, in modo da usare solo la misura rigorosamente necessaria all’uso. E magari evitiamo di scaricare quando abbiamo gettato nel water un solo capello. Poi è importante evitare anche di tenere i rubinetti aperti improduttivamente.

Sappiamo tutti, poi, che dovremmo sempre tenere ben chiusi i rubinetti quando non abbiamo bisogno di acqua. Dunque, un altro consiglio per evitare lo spreco d’acqua è dunque quello di pensare in maniera veramente critica sui piccoli grandi sprechi che possono provenire dalle brutte abitudini e dal malfunzionamento di diversi dei nostri rubinetti, specialmente in bagno, che è la stanza della casa più “a rischio” di spreco. Buttare l’acqua di cottura della pasta è anch’essi un vero spreco.

Le nostre care nonne l’impiegavano in tanti modi differenti, potremmo farlo anche noi per evitare di sprecarla. Per esempio, quando è ancora bollente, potremmo versarla nelle stoviglie, facendo ciò sarà più semplice, dopo, lavarle. Potremmo utilizzarla per mettere ammollo i legumi, congiungendo magari un cucchiaino di bicarbonato e una foglia d’alloro e se non è salata, potremmo lasciarla refrigerare e utilizzarla per annaffiare le piante.

L’acqua di cottura della pasta è piena di amido e sali minerali, un altro modo per non sprecarla potrebbe essere quello di usarla per un riposante pediluvio naturale, magari inserendo qualche goccia di olio essenziale di lavanda. Ecco dunque i tanti modi di come possiamo, nel nostro piccolo, evitare grandi sprechi. Questo porterà beneficio sia a noi che soprattutto all’ambiente.

Related Posts

Lascia un commento