fedez-e-la-malattia:-“mi-ritengo-fortunato,-al-90%-va-tutto-bene-e-non-ho-fatto-le-chemio.-vedo-il-mondo-a-colori”

Fedez e la malattia: “Mi ritengo fortunato, al 90% va tutto bene e non ho fatto le chemio. Vedo il mondo a colori”

Mi ritengo parecchio fortunato. È arrivato l’esame istologico. Il tumore era molto raro, è quello di Steve Jobs, per intenderci. La fortuna è che non ha una classificazione in cancerogeno benigno ma in G1, G2 e G3. Il mio era G1, il che vuol dire ‘tanto culo’.

Fedez torna a parlare della malattia che l’ha colpito, rivelata lo scorso marzo. E lo fa in occasione della presentazione del festival Love Mi, che si terrà a fine giugno a Milano. Un progetto promosso con J-Ax dopo il riavvicinamento tra i due artisti, annunciato ieri 22 maggio con un post su Instagram.

Fedez e il tumore

Tumore neuroendocrino al pancreas: questa la patologia scoperta dal rapper, per cui è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico il 22 marzo all’ospedale San Raffaele di Milano. Un’operazione perfettamente riuscita. La malattia, ha spiegato, “non ha preso i linfonodi e non avevo micro metastasi, per cui non ho dovuto fare chemioterapia. Al 90% posso dire che va tutto bene. È come se vedessi il mondo a colori”. 

È stata un’operazione importante – ha poi aggiunto – sono stati rimossi duodeno, cistifellea, pancreas e un pezzo di intestino ma sto facendo attività fisica e mi ritengo molto molto fortunato”

Sempre parlando di ciò che ha dovuto affrontare, ha poi chiarito alcune sue parole dei giorni scorsi riguardo alla malattia: “Mi sono permesso di dire che l’amore per la famiglia è la cura più forte a ci sono state persone che hanno storto il naso ma io volevo solo ringraziare le persone che mi sono vicine, non volevo dire che l’amore sostituisce la medicina.

Nei giorni in cui Fedez è stato ricoverato in ospedale, sono stati moltissimi i messaggi di vicinanza ricevuti da amici, colleghi e fan, oltre a quelli di sua moglie, l’imprenditrice e influencer Chiara Ferragni

Qualche settimana fa il rapper aveva anche annunciato il suo ritorno come giudice a X-Factor.

Il festival con J-Ax

Ed eccoci qua, con un po’ di capelli bianchi in più, due padri, due mariti e forse un po’ più adulti di prima. Abbiamo imparato che è facile lasciarsi le persone alle spalle e che invece per mettere da parte l’orgoglio e tornare a riabbracciarsi anche quando ci si è fatto del male ci vuole coraggio.” 

Un post su Instagram, alcuni scatti in cui i due artisti si abbracciano e la consapevolezza, per Alessandro e Federico, che “la vita è una strana coincidenza, ci siamo rivisti il giorno in cui Federico ha scoperto di avere il tumore al pancreas dopo esserci risentiti al telefono qualche giorno prima dopo 4 anni di silenzio”.

La ‘pace’ tra i due rapper- che si erano allontanati per diversi motivi mai precisati- diventa così un concerto gratuito che si terrà in piazza Duomo a Milano il prossimo 28 giugno, a partire dalle 18. Un ‘regalo’ alla loro città  e un modo per raccogliere fondi che verranno devoluti alla Fondazione Tog (Toghether to go) che si occupa di aiutare bambini affetti da complesse patologie neurologiche.

A esibirsi sul palco, oltre ovviamente a J-Ax e Fedez, anche Tananai, Rhove, Paky, Dargen D’Amico, Shiva, Ghali, Ariete, Miss Keta, Nitro, Mara Sattei, Miles, Tedua, Rose Villain, Rosa Chemical, Beba, Cara, Paulo, Frada, Mydrama e altri special guest.

L’articolo Fedez e la malattia: “Mi ritengo fortunato, al 90% va tutto bene e non ho fatto le chemio. Vedo il mondo a colori” proviene da Il Riformista.

Related Posts

Lascia un commento