giorgia-meloni,-il-pensiero-di-vittorio-feltri:-“ammiro-di-giorgia-la-lungimiranza”

Giorgia Meloni, il pensiero di Vittorio Feltri: “Ammiro di Giorgia la lungimiranza”

Vittorio Feltri reputa Giorgia Meloni una donna coerente. Questa qualità ha portato al primo posto nei sondaggi il suo partito nelle intenzioni di voto.

Vittorio Feltri e Giorgia Meloni

Vittorio Feltri, ex direttore del quotidiano Libero, ha detto la sua in un lungo articolo in merito a Giorgia Meloni. L’ex direttore ha elogiato la leader di Fratelli d’Italia (FdI) ed ha inidividuato in essa l’arma per sconfiggere la sinistra.

Giorgia Meloni, il pensiero di Vittorio Feltri: “Ammiro di Giorgia la lungimiranza”

Coma ha scritto Vittorio Feltri: “Ammiro di Giorgia la lungimiranza“. L’ex direttore di Libero ha fatto un elogio alla Meloni in quanto è sempre stata coerente con le sue idee e “non ha tradito promesse e garanzie fatte in campagna elettorale. Errore commesso dai suoi antagonisti e pure dai suoi soci“. Grazie a questa mossa, che non è nient’altro che essere fedeli ai propri ideali, è riuscita a conquistare la fiducia di una buona parte del popolo italiano viste le intenzioni di voto.

Giorgia Meloni è stata poi in grado di portare un partito definito “minore” anche dai suoi alleati al primo posto nei sondaggi elettorali.

Feltri: “Quando la vittima femminile è di destra niente solidarietà”

La sinistra adesso è all’attacco e secondo Feltri, “anziché concentrarsi sui contenuti, cercando di recuperare l’elettorato, riversa tutte le sue energie nella demolizione di Meloni“. Poi Feltri aggiunge anche un altro commento: “quando la vittima femminile (Giorgia Meloni) di scomposti attacchi e aggressioni è di destra, la solidarietà non scatta, perché per i progressisti le donne non si toccano, non si offendono, non si ostacolano, non si discriminano, non si colpiscono, non si denigrano, sempre che non siano di destra, ovvio.

In questo caso si tratta di fasciste“.

Destra sessista e maschilista? Feltri: “Nei Consigli regionali le elette di sinistra si contano spesso sulle dita di una mano”

Per Vittorio Feltri la sinistra sarà anche paladina dei diritti delle donne, ma se devono parlare i fatti: “Nei Consigli regionali le elette di sinistra si contano spesso sulle dita di una mano, il centrodestra invece riserva ampio spazio alle signore poiché le considera capitale umano essenziale per il benessere e la crescita del Paese intero”.

Questa potrebbe essere l’occasione della destra, in caso di candidatura alla presidenza del Consiglio dei Ministri di Giorgia Meloni, di togliersi di dosso quell’etichetta di sessisti e maschilisti che spesso gli atrribusice la sinistra.

Related Posts

Lascia un commento