giorgia-surina:-“a-mtv-una-cantante-famosa-si-e-comportata-male-con-me”

Giorgia Surina: “A MTV una cantante famosa si è comportata male con me”

30 Lug 2022 Anthony Festa • Tempo di lettura: 2 minuti

Giorgia Surina parla di MTV

I millenial come me non potranno non ricordare Hitlist Italia, MTV Select e soprattutto TRL, tutti programmi di MTV condotti dalla bravissima Giorgia Surina. La presentatrice ospite di Serena Bortone ha rivelato chi è stato il cantante più simpatico tra quelli che ha intervistato e chi invece la più maleducata (di cui però non ha fatto il nome).

“Io di rockstar ne ho conosciute tantissime. Ho avuto una fortuna incredibile a poterne intervistare molte. Ho intervistato anche George Michael e ho avuto il tuffo al cuore. Ero come un gatto che guardava incuriosito qualcosa davanti a lui. lui è stata una persona super gentile, super disponibile e super alla mano. Scherzava con noi nel fuori onda. Mentre andava in onda il suo video ballava e rideva. Non è scontato. Davvero wow, un personaggio bellissimo da incontrare”.

Un personaggio molto antipatico? Non posso dire chi mi è stato antipatico, ma ce ne sono stati. Come è accaduto che stessi antipatica a qualcuno. C’è stata una cantante molto, molto famosa, non dirò chi, mentre la intervistavo, guardava il mio collega Marco Maccarini e non me. Ma non mi sono lasciata intimidire. Io le facevo le domande e lei rispondeva a lui. Mi veniva da dirle ‘scusa ma io sono qui che ti sto intervistando’. Lei non è stata molto carina”.

Chi sarà questa cantante molto, molto, molto famosa?

Quando leggi Blue in tendenza e pensi in sequenza:

1. alla band dei Blue

2. a quando sono andati ospiti a MTV TRL

3. a quanto ti mancano Giorgia, Marco, TRL, il balcone, la classifica… TUTTO 😢#memories #TRLTop10 pic.twitter.com/gx2mebrtiA

— Team World (@team_world) May 8, 2019

Giorgia Surina vittima di stalking.

“Adesso c’è una legge, ma quando è capitato a me le cose erano diverse. Questo ragazzo che io non conoscevo aveva iniziato a fare degli scherzi telefonici, poi è passato a messaggi telefonici poco carini, fino a scrivere sui muri di Milano dei commenti poco carini sul mio conto. Dopo una serie di denunce siamo riusciti a fermarlo. Io non lo conoscevo, non sapevo chi fosse. Era il 2003 e non c’era una legge sullo stalking, per fortuna la situazione è cambiata. Fortunatamente però è stato identificato. Adesso però è acqua passata”.

Related Posts

Lascia un commento