il-ministro-della-cultura-franceschini-annuncia:-“1,8-milioni-di-euro-per-la-rocca-di-vogogna”

Il Ministro della Cultura Franceschini annuncia: “1,8 milioni di euro per la Rocca di Vogogna”

“Il Piano Strategico Grandi Progetti Culturali si arricchisce di ventotto nuovi progetti e acquisizioni in tutta Italia, con risorse aggiuntive per ulteriori 106 milioni di euro che verranno destinati al recupero e alla valorizzazione di monumenti e siti archeologici, oltre che all’avvio della digitalizzazione degli archivi audiovisivi della RAI. Prosegue così quell’impegno forte e deciso del Ministero della Cultura nei confronti del patrimonio culturale nazionale che costituisce ormai un dato consolidato dell’azione di governo e una leva fondamentale della politica economica italiana”.

Così il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, commenta la programmazione delle risorse per l’annualità 2023 del Piano Strategico Grandi Progetti Culturali, istituito con il DL 83 del 2014, che stanzia oltre 106 milioni di euro a interventi sul patrimonio culturale e all’acquisizione di beni immobili al patrimonio dello Stato.

Grazie a questo stanziamento, verranno destinati 1.8 milioni di euro al recupero della Rocca di Vogogna, in condizioni di sensibile degrado e dissesto. L’intervento è articolato in due fasi: dapprima i lavori di messa in sicurezza, consolidamento e miglioramento sismico e successivamente la sua rifunzionalizzazione e valorizzazione culturale e turistica. Tra i primi lavori sono inclusi rilievi, studi, indagini tecniche e scientifiche, opere di disinfestazione, semina e recupero delle aree circostanti nonché miglioramento sismico e consolidamento. Successivamente saranno valorizzati i resti architettonici del rudere ed eventuali rinvenimenti sia stratigrafici che archeologici, sarà approntato un percorso di lettura da sviluppare all’interno delle mura mediante un insieme di opere riconoscibili, leggere e reversibili al fine di rendere visitabili tutte la parti del sito.

Sarà realizzata un’area attrezzata in modo da offrire al visitatore un belvedere di ultima generazione dotato di strumenti didascalici e informativi quali ad esempio proiezioni e maschere mirino ottico commentate. Saranno pianificate aree dedicate a manifestazioni ed eventi site specific ma anche a concerti all’aperto e ad esposizioni. Saranno realizzati servizi di potenziamento nell’area di sosta inclusi ulteriori servizi igienici.

Inoltre sarà ripristinato il collegamento diretto tra la Rocca e il Castello tramite il recupero dell’antica via d’accesso al fine di creare un percorso di visita allargato e integrato dell’intera area tra il borgo – ove sorge il Castello, il palazzo Pretorio e la Villa BiraghiLossetti – e la Rocca.

Related Posts

Lascia un commento