il-nocciole-marchisio-cortemilia-vince-il-100°-scudetto-della-pallapugno

Il Nocciole Marchisio Cortemilia vince il 100° scudetto della pallapugno

Il Nocciole Marchisio Cortemilia vince il 100° Scudetto della pallapugno 2

PALLAPUGNO Una grande finale, uno spareggio di grande intensità e tante emozioni per assegnare il 100° scudetto della Serie A Banca d’Alba-Egea. Dopo 20 giochi a festeggiare è il Nocciole Marchisio Cortemilia, che supera 11-9 la Olio Roi Acqua San Bernardo Imperiese davanti a circa 1.500 tifosi che hanno gremito le tribune dello sferisterio di Dogliani.

Il Nocciole Marchisio Cortemilia vince il 100° Scudetto della pallapugno

Emozioni anche nell’intervallo tra il primo e il secondo tempo in cui il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e l’assessore regionale allo Sport, Fabrizio Ricca, hanno consegnato un riconoscimento della Fipap a tutti i capitani ancora in vita che hanno vinto il tricolore tra il 1965 e il 2022 (tra parentesi il numero degli scudetti vinti): Riccardo Aicardi (4), Carlo Balocco (2), Giuliano Bellanti (3), Felice Bertola (12), Massimo Berruti (6), Bruno Campagno (3), Roberto Corino (4), Paolo Danna (4), Stefano Dogliotti (1), Flavio Dotta (1), Donato Feliciano (2), Riccardo Molinari (2), Marco Pirero (1), Federico Raviola (1), Rodolfo Rosso (1), Alberto Sciorella (4) e Massimo Vacchetto (7).

Il Nocciole Marchisio Cortemilia vince il 100° Scudetto della pallapugno 1

Al termine della partita la premiazione di vincitori e vinti alla presenza del Consiglio federale della Fipap, guidato dal presidente Enrico Costa, e degli sponsor del campionato per la stagione 2022: la Banca d’Alba con il presidente Tino Cornaglia, l’Egea rappresentata da Daniele Sobrero, la Fondazione Crc con il presidente Ezio Raviola e l’amministratore delegato della Siscom, Renato Sevega. Presenti anche il sindaco di Dogliani Ugo Arnulfo e i rappresentanti del Coni provinciale di Cuneo e di Imperia, Claudia Martin e Alessandro Zunino. Tutti ad applaudire e a cucine il 100° scudetto della storia sul petto dei giocatori cortemiliesi, il settimo in carriera per Massimo Vacchetto che, ora, vedere il record dei 12 tricolori di Felice Bertola, il campionissimo di Gottasecca, sempre meno irraggiungibile.

Fabio Gallina

Banner Gazzetta d'Alba

Related Posts

Lascia un commento