la-cucina-di-francesco-carrieri,-ricette-per-essere-felici

La cucina di Francesco Carrieri, ricette per essere felici

Il cuoco dell’Hotel Torre di Cala Piccola a Porto S. Stefano (Gr), al ristorante la Torre d’Argento propone piatti che rifuggono la monotonia. Influenze pugliesi e molta Toscana di mare. Ma la Fiorentina non si tocca

Il cuoco dell’Hotel Torre di Cala Piccola a Porto S. Stefano (Gr), al ristorante la Torre d’Argento propone piatti che rifuggono la monotonia. Influenze pugliesi e molta Toscana di mare. Ma la Fiorentina non si tocca

Potrebbe esserci una missione più bella di quella di rendere felici i clienti? È questo l’obiettivo di Francesco Carrieri, cuoco dell’Hotel Torre di Cala Piccola a Porto S. Stefano, Monte Argentario (Gr), che con la sua cucina sana oltre che buona incoraggia la scoperta e la sperimentazione rendendo felici i clienti. Il Boutique Hotel Torre di Cala Piccola si estende intorno all’omonima torre spagnola e vanta un panorama straordinario a 360 gradi sul mare dell’Argentario, caratterizzandosi per la sua atmosfera riservata e per l’attenzione ai dettagli.

Francesco Carrieri La cucina di Francesco Carrieri, ricette per essere felici

Francesco Carrieri

Esperienze di peso

In questa suggestiva location non poteva mancare una ristorazione ‘top’, affidata al giovane ed emergente executive chef Francesco Carrieri. Nato a Martina Franca (Ta), dopo il diploma alla Scuola Alberghiera di Castellana Grotte, ha iniziato la sua prima esperienza culinaria nei villaggi turistici della Puglia, per poi approdare in prestigiose strutture: lo stellato Posta Vecchia a Palo Laziale sotto la guida di Michelino Gioia, il Grand Hotel Savoia a Cortina d’Ampezzo, l’Hotel Hermitage Relais&Châteaux a Cervinia.

L'Hotel Torre di Cala Piccola La cucina di Francesco Carrieri, ricette per essere felici

L’Hotel Torre di Cala Piccola

Algida Dolce Vita

Terra di abbondanza

Nel suo attuale ‘sancta sanctorum’, il ristorante la Torre d’Argento, aperto anche alla clientela esterna, Francesco propone con la sua giovane brigata una cucina che rifugge dalla monotonia, pur partendo dal principio che la tradizione è una radice da cui non ci si può allontanare. È la Toscana – dove Carrieri ha portato i ricordi della sua infanzia: il profumo del pane cotto al forno in campagna, la pasta fatta in casa e i saporiti prodotti della sua terra – a influenzarlo a 360°, perché è una regione ricca di tutto il meglio della cucina italiana: grandi vini e grandi oli, carni e pesci eccezionali con una rete di fornitori locali che garantisce qualità e freschezza.

Il gusto della tradizione

La carta del ristorante dà naturalmente molto spazio al pesce, ma per il 40% è di carne perché, commenta Carrieri, «la Fiorentina è sacra». Piatto simbolo del ristorante e sempre in carta è comunque ‘Il caldaro Torre d’Argento’. «Una zuppa di pesce toscana il cui nome deriva proprio dal ristorante del nostro hotel – sottolinea Carrieri – Un mix di scampi, gamberi, calamari, cozze, vongole seppie, polpo e altro pescato del giorno. È un piatto di antica tradizione, tipico dei pescatori dell’Argentario, che lo preparavano e mangiavano in navigazione durante la cala delle reti. Caldaro è il nome dalla grossa pentola nella quale si cucinava al momento, spesso direttamente sugli scogli, il pescato fresco di giornata».

Antipasto di mare, ma non solo La cucina di Francesco Carrieri, ricette per essere felici

Antipasto di mare, ma non solo

Ricette vista panoramica

Tra gli altri piatti assolutamente da gustare al ‘Torre d’Argento’, serviti nella terrazza che si affaccia sul mare da uno staff giovane e cordiale, Risotto con scampi e caviale su polvere di lampone, Picio acqua e farina con mezzo astice, il Filetto di manzo grigliato con verdure di stagione e salsa barbecue e l’Oriental Yuzu: bavarese allo yuzu, spugna e gel al té verde “Matcha”, terra agli agrumi e mousse allo yogurt, accompagnati da un’ampia scelta di vini, con una interessante selezione del territorio.

Picio acqua e farina con mezzo astice La cucina di Francesco Carrieri, ricette per essere felici

Picio acqua e farina con mezzo astice

Ospiti con aspettative alte

«Il Boutique Hotel Torre di Cala Piccola, splendido 4 stelle all’Argentario con vista mozzafiato sulle Isole del Giglio e di Giannutri, ha una clientela dalle aspettative alte che soggiorna per numerose notti – ricorda la direttrice Stefania Marconi – Gli ospiti quindi hanno modo di provare e apprezzare la cucina di questo giovane chef di origine pugliese, che riscuote molto successo anche con la clientela esterna».

Servizi diversificati

Sempre nell’ottica di rispettare i desideri dei clienti, i servizi di ristorazione sono diversificati ed estesi: la prima colazione viene servita dalle 7,30 alle 10,30, c’è un nuovo Bistrot e un menu per la piscina, è previsto un light lunch con piatti del giorno e il pomeriggio è disponibile uno snack menu con piatti anche caldi. Il room service si può richiedere fino alle 22,30. Naturalmente nessun problema per vegetariani, vegani e celiaci, anche in pasticceria. La carta prevede anche due menu degustazione a discrezione dello chef, uno di 5 e uno di 7 portate.


Boutique Hotel Torre di Cala Piccola

via Belvedere – 58019 Monte Argentario (Gr)

Tel 0564 825111

Related Posts

Lascia un commento