Posted By: redazione 22 Settembre 2022

VALSUSA – La Giornata del Patrimonio Archeologico della Valsusa.

LA GIORNATA DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO DELLA VALSUSA

Per il tredicesimo anno consecutivo ecco una domenica con la Giornata del Patrimonio Archeologico della Valle di Susa. I comuni della Valsusa, in collaborazione con la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la Città Metropolitana di Torino, organizzano per domenica 25 settembre gli incontri culturali nei siti. Sono quattordici le località della valle che apriranno i loro spazi archeologici con la possibilità di accompagnamenti guidati gratuiti. L’Archeologia e la storia aperte al grande pubblico. Il tema di quest’anno è “Energie e vita”. In ognuno dei siti archeologici che aderiscono all’iniziativa sarà creato un collegamento, quindi la Preistoria, l’Età Romana, il Medioevo e l’Età Moderna.

IL CASTELLO

A metà strada tra Torino e la Francia, nel cuore di una valle, quella di Susa, che ha visto passare Annibale, Costantino e Carlo Magno, considerato dal folklore popolare il “paese delle streghe” per eccellenza, Chianocco vanta un passato medievale di tutto rispetto. Infeudato alla potente famiglia dei Bertrandi nel XIII secolo, vanta ben due Caseforti, di cui quella superiore, il Castello, ospita oggi la mostra permanente degli Antichi Mestieri, uno spaccato in miniatura di vita contadina di primo Novecento. Il Castello presenta un’architettura composita, modificata nei secoli, ma è riconoscibile il possente mastio che domina gli altri edifici che compongono la struttura. Seppur datato al XIII-XIV secolo, si suppone un’origine ancora più antica e alcuni studiosi lo ritengono l’ultima dimora di Adelaide di Susa, che qui sarebbe morta nel dicembre del 1091. La grande sala baronale che si affaccia sulla valle, dominata da un camino monumentale, presenta pareti affrescate ancora da recuperare. Uno degli obiettivi dell’Associazione “Amici dei Vecchi Mestieri”, che gestisce le sale occasionalmente aperte al pubblico per Fiere o manifestazioni, è proprio quello di restaurare gli affreschi e recuperare alcune sale per la realizzazione di un piccolo museo etnografico.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.

Post Views: 12