la-loggia:-proseguono-i-lavori-per-la-nuova-residenza-per-anziani,-avra-120-posti-letto

La Loggia: proseguono i lavori per la nuova residenza per anziani, avrà 120 posti letto

Nonostante i rallentamenti dovuti alla pandemia dello scorso inverno, procedono regolarmente i lavori per la realizzazione della RSA nel comune di La Loggia (To), che verrà gestita dall’azienda friulana 3AMilano. La fine del cantiere tra via Po e via Gozzano è prevista entro fine anno: a seguito dell’ottenimento delle necessarie autorizzazioni all’apertura, la nuova struttura in provincia di Torino entrerà in funzione con l’arrivo del 2023.

L’edificio, progettato dall’architetto Federico Toso di Udine, è situato tra via Umberto Saba e via Eugenio Montale: è di quattro piani e a forma di H, orientato sull’asse est/ovest per il miglio soleggiamento possibile e distribuito in 6 nuclei di cui 2 per piano e distinti per un totale di 120 posti letto. Al piano terra si troveranno la reception e gli uffici amministrativi, una palestra per la riabilitazione, spogliatoi per donne e uomini, un ambulatorio, una sala per servizi alla persona, una cucina, un soggiorno per la socializzazione e una sala per il culto. Al primo, secondo e terzo piano troveranno spazio invece una sala da pranzo comune, per gli ospiti e 2 nuclei da 20 posti letto suddivisi in 10 camere doppie ampie e luminose, arredate in modo confortevole e dotate ciascuna del proprio bagno per disabili.

Al momento in cantiere si stanno ultimando i lavori di posa del cappotto termico esterno in parte già tinteggiato mentre internamente sono ultimati gran parte degli impianti e sono stati eseguiti i getti delle caldane.

Questo edificio presenta caratteristiche all’avanguardia per quanto riguarda l’ecosostenibilità e il risparmio energetico. Realizzato in classe energetica A3, produrrà autonomamente circa 165.000 kWh di energia, che corrisponde a oltre il 60% dell’intero fabbisogno, riducendo l’emissione in atmosfera di oltre 69 tonnellate all’anno di anidride carbonica. Inoltre, particolare attenzione verrà posta riguardo all’area esterna dotata di un’ampia zona verde caratterizzata da percorsi e panchine a stretto contatto anche con l’ampia area verde comunale

adiacente.





Related Posts

Lascia un commento