la-siae-ha-reso-nota-l’identita-di-liberato?-ecco-cosa-sappiamo

La Siae ha reso nota l’identità di Liberato? Ecco cosa sappiamo

L’ultima apparizione pubblica è stata la sera del 20 luglio. In un concerto quasi a sorpresa, su una zattera che galleggiava tra le onde dolce e le luci strobo della spiaggia davanti di Procida. Lui vestito di nero, con un cappuccio, occhiali scuri e un mantello nero. È così che Liberato ha abituato il suo pubblico, da quando nel 2017 ha pubblicato il suo primo singolo su YouTube: Nove maggio. Nelle ultime ore però il velo misterioso che avvolgeva l’identità del cantante napoletano potrebbe essersi squarciato. Sui social ha cominciato a girare una teoria secondo cui il vero nome di Liberato sarebbe Gennaro Nocerino, cantante già conosciuto nella scena della musica elettronica come Herr Styler.


A scatenare il tutto un documento della Siae, la società che gestisce i diritti d’autore in Italia. Nello specifico la Siae ha inserito Liberato tra gli autori del brano Future Romance. Per verificarlo basta andare nell’archivio digitale che si può trovare sul sito ufficiale della società. Questo brano su YouTube riporta tra gli autori proprio Gennaro Nocerino, l’unico che invece non compare nei documenti Siae. Da questo quindi si dovrebbe dedurre che Nocerino sia iscritto alla Siae proprio con il nome di Liberato. Non è certo la prima volta che l’identità di Liberato viene attribuita a quella di un cantante già attivo nella scesa napoletana, è già successo anche con Livio Cori. Al momento non è ancora arrivata nessuna conferma ufficiale. Ma neanche nessuna smentita.


Continua a leggere su Open

Leggi anche:

Related Posts

Lascia un commento