mal-di-schiena?-martedi-24-maggio-visite-gratuite-a-torino

Mal di schiena? Martedì 24 maggio visite gratuite a Torino

Mal di schiena, una condizione che colpisce una grande fetta della popolazione. Per questo, martedì 24 maggio 2020 Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, e la Città della Salute di Torino organizzano la seconda edizione dell’(H)-Open Day Reumatologia con focus sul mal di schiena nelle strutture del network Bollini Rosa che hanno aderito all’iniziativa. Già dal 12 maggio 2022 sul sito www.bollinirosa.it sono stati messi a disposizione le indicazioni per la prenotazione dei diversi servizi gratuiti.

Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, coinvolge il 24 maggio la Reumatologia della Città della Salute di Torino e quelle degli ospedali con i Bollini Rosa per offrire una giornata di servizi clinico-diagnostici e informativi gratuiti dedicati al mal di schiena, un’esperienza comune e per questo spesso banalizzata e sottovalutata. Nella maggior parte dei casi il mal di schiena è riconducibile a cause di natura meccanica, ma può essere anche espressione di una malattia infiammatoria cronica delle articolazioni.

Martedì 24 maggio 2022 dalle ore 15 alle ore 17 verranno offerte alla popolazione femminile consulenze informative telefoniche con reumatologi professionisti della Città della Salute di Torino. Il dottor Enrico Fusaro (Direttore della Reumatologia della Città della Salute di Torino) e la dottoressa Maria Chiara Ditto saranno a disposizione per dare risposte al vostro mal di schiena al numero 011 633 5589.

I servizi offerti nella giornata dell’(H)-Open Day Reumatologia saranno gratuiti e includeranno visite e consulenze in presenza e virtuali, colloqui telefonici con gli specialisti, esami, incontri aperti alla popolazione e info point. Saranno consultabili a partire dal 12 maggio 2022 sul sito www.bollinirosa.it con indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione.

«Il focus di questa iniziativa alla sua seconda edizione è il mal di schiena proprio perché è un sintomo estremamente diffuso ma spesso sottovalutato – commenta Francesca Merzagora, Presidente Fondazione Onda – Il perdurare di questa condizione può infatti essere espressione di uno stato infiammatorio cronico che necessita di una tempestiva valutazione da parte di uno specialista reumatologo e di un adeguato trattamento. La diagnosi precoce è cruciale per impedire l’instaurarsi di gravi danni articolari ad alto impatto invalidante».

I Bollini Rosa sono il riconoscimento agli ospedali che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie che riguardano l’universo femminile, ma anche quelle che riguardano trasversalmente uomini e donne in ottica di genere.

L’iniziativa gode del patrocinio della Società Italiana di Reumatologia (SIR) e dell’Associazione Reumatologhe DOnne (ReDo) e del contributo non condizionante di Novartis.

Related Posts

Lascia un commento