nella-bella-estate-di-perletto-l’apertura-del-nuovo-museo-della-torre

Nella bella estate di Perletto l’apertura del nuovo Museo della Torre

Con grande successo nei giorni scorsi il Comune di Perletto ha inaugurato il Belvedere, intervento sostenuto dalla Fondazione Crc, col suo Bando Distruzione, e dalla Regione Piemonte.

Il nuovo spazio ricreativo, che ha proprio l’intento di proseguire nella riqualificazione dei suggestivi scorci panoramici godibili dalla sommità dell’abitato e dalla viabilità circostante, con l’obiettivo di incentivare una visione dinamica del territorio e del paesaggio, sarà il nuovo palcoscenico per le iniziative culturali con degustazioni, presentazione libri, concerti ecc.: eventi mirati al coinvolgimento attivo degli abitanti e alla promozione turistica del borgo.

Sabato scorso, 23 luglio, al centro di questo vivace programma di appuntamenti estivi promossi dall’Amministrazione guidata dal sindaco Valter Truffa c’è stato il volume “Gli affreschi gotici della Val Bormida”, presentato dall’autore Gigi Gallareto in un incontro moderato da Pietro Giovannini, direttore dell’Associazione Turris, che tutela le torri di Langhe, Roero e Monferrato, per un totale di 12 strutture fortificate.

Il calendario degli eventi culturali proseguirà questo sabato, 30 luglio, quando alle ore 17 verrà inaugurato il nuovo allestimento museale realizzato all’interno della Torre grazie al contributo della Fondazione Crc. A seguire è prevista la presentazione del libro “Impossibile Langhe“, con l’autore Pietro Giovannini, accompagnata da un aperitivo a cura delle aziende del territorio Cerutti Wines e Vini Roccasanta, per dare la possibilità di conoscere e degustare i prodotti locali, e da visite guidate in collaborazione con Associazione Turris.

Dal 30 luglio al 30 settembre la torre sarà aperta alle visite tutti nei giorni di sabato e domenica, dalle 16.30 alle 19 (ingresso 3 euro).

Sabato 6 agosto sono previsti l’apertura della torre con visite guidate e un approfondimento culturale sul Belvedere con Sebastiano Carrara, coordinatore scientifico dell’Associazione Turris, e Pietro Giovannini, accompagnata da una degustazione di prodotti tipici e musica.

Related Posts

Lascia un commento