no,-facebook-non-diventera-«solo-a-pagamento»

No, Facebook non diventerà «solo a pagamento»

Il 4 novembre 2022 la redazione di Facta ha ricevuto una segnalazione che chiedeva di verificare un post pubblicato su Facebook in cui si afferma che dallo stesso social media «arriva una novità clamorosa» poiché «si potrà utilizzare solo a pagamento».

Si tratta di un contenuto infondato, che veicola una notizia falsa.

Attualmente Facebook non è un servizio a pagamento, infatti non vengono effettuati addebiti per il suo utilizzo. Esistono invece delle funzioni che addebitano dei costi agli utenti e che riguardano ad esempio le inserzioni pubblicitarie. Questo perché l’obiettivo è quello di rendere Facebook disponibile a tutti, «senza che le persone debbano pagare nulla per ottenere l’accesso».

Secondo quanto riportato recentemente da The Verge, sito web che si occupa di tecnologia, Meta, l’impresa statunitense che controlla i servizi di Facebook, starebbe pianificando ulteriori funzionalità a pagamento per Facebook, ma questo non sembra prevedere l’utilizzo del social network «solo a pagamento», come sostenuto nel post oggetto di analisi.

John Hegeman, vicepresidente della sezione monetizzazione di Meta, ha dichiarato a The Verge che l’azienda vede «opportunità per creare nuovi tipi di prodotti, funzionalità ed esperienze per cui le persone sarebbero disposte a pagare e per cui sarebbero entusiaste di pagare». La ricerca sarà condotta da un gruppo chiamato New monetization experiences, guidato da Pratiti RayChoudhury, vicepresidente dell’azienda.

In conclusione, questo significa che già esistono dei servizi a pagamento su Facebook come le inserzioni pubblicitarie o gli eventi online e che Meta sta progettando nuovi servizi che prevedono un addebito agli utenti. Contrariamente a quanto affermato nel post oggetto della nostra verifica, però, tali opzioni non comportano e non comporteranno un addebito per tutti coloro che utilizzano il social network.

Nel 2018 Mark Zuckerberg, amministratore delegato di Facebook, aveva dichiarato che ci sarà sempre una versione di Facebook a cui gli utenti potranno accedere senza pagare.

Clicca qui per iscriverti alla newsletter gratuita di Facta

Ogni sabato mattina riceverai il meglio del nostro lavoro 
 

Related Posts

Lascia un commento