peer-education-sulle-dipendenze-all’istituto-andriano-di-castelnuovo-don-bosco

Peer Education sulle dipendenze all’Istituto Andriano di Castelnuovo Don Bosco

Ciclo di 6 incontri per gli studenti delle classi III coinvolti in un progetto con ASLTO5 e Cooperativa Terra Mia

Riceviamo e pubblichiamo


La peer education sulle dipendenze che si è svolta nell’istituto IPSIA Andriano di Castelnuovo Don Bosco ha visto come protagonisti 13 ragazzi e ragazze delle classi terze dell’indirizzo socio-sanitario e informatico. Questo progetto nasce dalla collaborazione attiva ormai da anni tra la Cooperativa Terra Mia e l’ASLTO5 del Ser.D. di Chieri ed è stato portato nell’istituto dalle dott.sse Giorgia Gastaldi e Antonella Zeolla, entrambe educatrici professionali.

Cosa si intende per PEER EDUCATION? La peer education, tradotta “educazione tra pari”, è un progetto che fonda le sue radici nell’area della prevenzione e si definisce come condivisione di informazioni su valori di comportamento e di salute, da parte di persone della stessa età (o età simile) o appartenenti allo stesso gruppo sociale.

peer edu andriano castelnuovo belbo

I ragazzi che sono stati coinvolti volontariamente nel progetto erano 9 ragazze della classe 3° AS e 4 ragazzi della classe 3° AI. Il progetto ha avuto una durata complessiva di due mesi circa, in cui si sono tenuti 6 incontri. Durante gli incontri sono state svolte sia delle attività per favorire la conoscenza del gruppo, sia attività di stampo formativo e informativo sulle dipendenze. I ragazzi hanno scelto l’argomento che ritenevano potesse essere di maggior interesse per i loro compagni delle classi seconde. La scelta si è focalizzata sul tema internet, social e videogiochi.

È stato scelto così di strutturare la ricaduta sulle quattro classi 2° (2° AM, 2° AI,2° AS,2° AET) in due momenti. Il momento iniziale di presentazione e di attività rompighiaccio, il secondo di carattere più informativo, attraverso un quiz interattivo sull’applicazione Kahoot, che ha permesso un confronto diretto tra i ragazzi e un corretto passaggio di formazioni.

La ricaduta si è svolta nell’istituto il 10 maggio. I peer educator, anche se con qualche dubbio iniziale, si sono dimostrati attenti e disponibili e hanno riportato di essere stati davvero contenti del percorso fatto, ringraziandoci calorosamente per il tempo passato insieme e soprattutto per gli argomenti trattati.

peer edu andriano castelnuovo belbo

Parlare di dipendenza spesso viene ancora considerato un tabù; si pensa erroneamente che non parlare di dipendenza agli adolescenti, faccia sì che questi ne stiano lontano.In realtà il risultato è quello di creare disinformazione in loro, rischiando di ottenere l’effetto opposto. Parlare ai ragazzi di dipendenza è un nostro dovere per renderli consapevoli dei rischi legati alle sostanze e dei comportamenti che ne derivano. Il nostro obiettivo è far sì che i ragazzi possano essere per i loro coetanei, fonte di informazione e punti di riferimento, anche in situazione di difficoltà.

Un grazie sincero va quindi all’ Istituto IPSIA Andriano, alla Prof.ssa Graziella Deideri che ha creduto in questo progetto, dando così una grossa opportunità ai propri studenti e ai nostri fantastici peer educator.

Dott.ssa Giorgia Gastaldi, Cooperativa Terra Mia

Dott.ssa Antonella Zeolla, Cooperativa Terra Mia

Ser.D. di Chieri, ASL To5

peer edu andriano castelnuovo belbo

Related Posts

Lascia un commento