prof-tencone,-ex-medico-juve:-“pogba-fuori-per-almeno-due-mesi”

Prof Tencone, ex medico Juve: “Pogba fuori per almeno due mesi”

L’ex medico della Juventus ha parlato delle condizioni del giocatore francese e dei tempi di recupero dall’infortunio che ha accusato

redazionejuvenews

Il calciatore della Juventus Paul Pogbaha lasciato la tournée USA dei bianconeri per fare ritorno in Italia, in seguito all’infortunio che lo ha colpito negli scorsi giorni e che lo aveva costretto a fermarsi ed a lavorare separatamente dal gruppo. Il francese verrà sottoposto ad esamiapprofonditi, che faranno capire l’entità del suo infortunio. Il professor Fabrizio Tencone, ex medico della Juventus ed ora Direttore Sanitario di Isokinetic Torino, ha parlato ai microfoni di Tuttosport dicendo la sua sull’infortunio del Polpo.

“L’operazione cui sarà sottoposto Pogba tecnicamente è una artroscopia: un intervento che prevede due forellini nella parte anteriore del ginocchio attraverso i quali si introducono una telecamera e gli strumenti chirurgici. Ma, nello specifico, la soluzione terapeutica che si adotta in questi casi può essere di due tipi: o la meniscectomia, cioè l’asportazione del pezzettino di menisco rotto; oppure la suturameniscale, cioè la cucitura della zona di lesione del menisco”.

La sutura meniscale prevede dei tempi di recupero molto lenti rispetto alle minimo quattro e massimo otto settimane richieste dalla meniscectomia. Peraltro, essendosi lesionato il menisco laterale, i tempi tendono a essere un po’ più lunghi rispetto alle lesioni del menisco mediale. Quando suturi un menisco devi adottare una protezione iniziale molto, molto più lunga con dei tempi finali di ritorno allo sport che arrivano sino a 3-4 mesi. Tempi che mi sembrano inverosimili per Pogba, a maggior ragione considerando che vorrà tornare in campo in tempo per giocare i Mondiali”.

“Quasi per tutti la scelta è di solito pressoché obbligatoria. La sutura meniscale può essere consigliabile nei giovanissimi, cioè nei casi in cui cerchi di evitare di portare via un menisco a un ragazzo di 18 o 20 anni. Ma per un atleta trentenne, come Pogba, questa scelta di una semplice meniscectomia è quasi obbligata per evitare tempi di recuperi molto lunghi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts

Lascia un commento