questo-frutto-ha-effetti-incredibili-sul-tuo-corpo:-ecco-quali

Questo frutto ha effetti incredibili sul tuo corpo: ecco quali

Il gelso è una pianta rustica, longeva e resistente che si adatta a qualsiasi suolo e clima, cresce velocemente e in estate regala un’ombra chiara e un raccolto abbondante.

In Italia ne esistono tre specie: il gelso bianco (Morus alba), quello nero (Morus nigra) e quello rosso (Morus rubra), il primo prediletto per la bachicoltura, gli altri apprezzati anche per i frutti, rustici e saporiti, simili a more giallo chiaro, rossastre o quasi nere. Nell’antichità in Europa cresceva solo il gelso nero, i cui frutti si usavano, misti a miele, agresto, zafferano e mirra per preparare l’arteriace, una medicina molto nota contro le ulcere, il catarro e il mal di gola.

Le more di gelso sono annoverate tra i ‘superfood’ (che comprendono anche ribes, mirtillo e lampone) cioè tra quegli alimenti che hanno proprietà dietetiche e curative considerate importanti per la difesa della salute. Hanno poche calorie, ma contengono ferro, potassio, manganese e magnesio, oltre alle vitamine C, K e del complesso B, ma sono ricercate soprattutto per l’elevato contenuto di polifenoli, flavonoidi, antocianine e resveratrolo dalla forte attività antiossidante che ne fanno un alimento utile a prevenire l’invecchiamento cellulare.

Per godere appieno dei benefici delle more di gelso è consigliabile consumarle crude, raccogliendole direttamente dalla pianta al giusto grado di maturazione.

Glicemia sotto controllo con il gelso

Riequilibrando la secrezione di insulina, l’estratto di questo arbusto rigenera il pancreas e grazie ai flavonoidi abbassa pressione e colesterolo.

Come si assume

Si consiglia di acquistare in erboristeria l’estratto di mora di gelso in compresse o in estratto fluido. In alternativa, si possono utilizzare le foglie del gelso in infuso. Si ottiene facendo bollire mezzo litro d’acqua in cui verrà sminuzzata una manciata di foglie. Dopo aver lasciato riposare il tutto per 10 minuti, l’infuso è pronto per essere consumato nella misura di una tazza prima dei pasti principali, senza dolcificare. La cura durerà un mese.

Related Posts

Lascia un commento