rimandato-di-20-giorni-l'acquisizione-di-pernigotti-da-parte-di-jp-morgan-–-quotidiano-piemontese

Rimandato di 20 giorni l'acquisizione di Pernigotti da parte di JP Morgan – Quotidiano Piemontese

La trattativa doveva concludersi oggi con la cessione dell’azienda di Novi Ligure, Pernigotti, famosa per il cioccolato , soprattutto gianduia, alla Lynstone società veicolo del Gruppo Jp Morgan, ma il closing è rimandato di 20 giorni, in attesa sembra che il nuovo governo confermi la cassa integrazione ai lavoratori, già accordato con il precedente.

Dopo la buona notizia di metà luglio, lo stop al closing è stato annunciato dal sindacato Flai Cgil, che ha ricevuto la comunicazione dall’attuale proprietà turca della storica società dolciaria piemontese.

“Il responsabile delle relazioni sindacali e l’avvocato Eduardo Di Mauro della Pernigotti – spiega Raffaele Benedetto di Flai Cgil – ci ha riferito che la società finanziaria americana ha chiesto di rinviare di alcune settimane. Le motivazioni sarebbero legate a questioni burocratiche da verificare, compresa la comunicazione da parte del Ministero della concessione della cassa integrazione.

Nonostante il 19 settembre sia stata prorogata di altri 12 mesi la cassa integrazione straordinaria in continuità con quella per riorganizzazione scaduta il 30 giugno, Jp Morgan aspetta ancora.

Forse anche per il fatto che, dopo il voto delle Politiche del 25 settembre, deve cambiare la compagine di Governo”. Il commento dei sindacati è che “questo non è un bel biglietto da visita, considerato che, oggi, a informare i ministeri siamo stati noi e non una una comunicazione ufficiale scritta. E, quindi, un’altra attesa di almeno 20 giorni, l’ennesima nella complessa vicenda Pernigotti, nella speranza poi non si slitti ulteriormente. Di certo, avremmo preferito saperlo direttamente per le vie ufficiali dalla Jp Morgan”.





Related Posts

Lascia un commento