ritorna-a-bra-la-passeggiata-enogastronomica-“da-cortile-a-cortile”

Ritorna a Bra la passeggiata enogastronomica “Da Cortile a Cortile”

L’arrivo dell’autunno a Bra porta con sé un appuntamento sempre molto atteso da cittadini e turisti: si tratta della passeggiata enogastronomica “Da Cortile a Cortile” che, dopo due anni in cui la pandemia ha costretto gli organizzatori a una impostazione statica della manifestazione, torna ora alla sua formulazione itinerante che consentirà ai partecipanti di andare alla scoperta di molti cortili della città e ammirare scorci suggestivi sconosciuti al grande pubblico.

E così, domenica 2 ottobre 2022 prenderà il via un tour “prelibato” che da via Cottolengo si dirige alla volta di Palazzo Mathis e poi alla Zizzola, prima di ridiscendere fino ai giardini del Belvedere della Rocca e proseguire lungo corso Garibaldi fino a Palazzo Garrone, in piazza Caduti per la Libertà. Un itinerario che attraversa la parte più antica di Bra, costeggiando in parte il perimetro delle antiche mura della città. Due le partenze, alle 12 e alle 13.

In ciascuna delle sei tappe i partecipanti potranno gustare diverse prelibatezze locali: in ordine, focaccia con salsiccia di Bra e con pinzimonio; insalatina di sedano, toma e noci, peperoni con salsa tonnata e frittatina alle erbe; ravioli plin al sugo di arrosto; bollito misto con salse; plateau di formaggi con miele; torta di nocciole con zabaione; piatti che saranno accompagnati da vini di Langa e Roero. Il costo del pranzo è di 30 euro, 20 per i ridotti (under 12). Info e prenotazioni presso l’Ufficio Turismo del Comune chiamando lo 0172-430185 o scrivendo a turismo@comune.bra.cn.it.

La giornata offrirà poi un ricco calendario di appuntamenti. Così, in piazza Caduti per la Libertà spazio alla musica con l’esibizione alle 12 della Banda musicale “Giuseppe Verdi” di Bra e alle 17 il concerto del Civico Istituto musicale “A. Gandino”. In corso Garibaldi verrà allestito il banco di beneficenza e si svolgerà l’esibizione di danza dell’associazione Swing Juice. Sempre in corso Garibaldi si svolgerà anche il raduno del Club Maggiolino Langhe e Roero.

Ma ogni angolo della città saprà offrire delle attrazioni: in piazza XX settembre saranno presenti gonfiabili e giostrine per bambini, mentre nel parco della Zizzola alle 15 andrà in scena lo spettacolo teatrale “Ce la possiamo fare” a cura del gruppo Semplicemente noi. Il programma prevede ancora un’esposizione di antiquariato nel cortile di via Pollenzo 46, intrattenimento musicale a cura di Eureka nel cortile dell’hotel L’ombra della collina di via Mendicità 47, un’esposizione artistica nel cortile di via Vittorio Emanuele 207, esposizione di artigianato africano curata da Francesca D’amuro nel cortile della Salumeria Pochettino in via Vittorio Emanuele 278, i Manga di Manu nel cortile della panetteria Ponzio in via Rambaudi, l’esposizione di acquerelli di Alessandro Anastasio nel cortile di Palazzo Mathis, mentre nel cortile di via Audisio 5 si potranno ammirare le immagini di Photo Marathon e godere dell’intrattenimento e della musica di Radiobraontherock.

Gli amanti della cultura potranno poi visitare i musei braidesi. Il Museo Craveri di storia naturale, il Museo di archeologia, storia e arte di Palazzo Traversa e il Museo del giocattolo, oltre che la “Casa dei braidesi” ospitata all’interno della Zizzola, saranno aperti dalle 10 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 17:30. Ingresso gratuito per i cittadini (per tutti alla Zizzola). Sono inoltre previste visite guidate gratuite al cortile di Casa Cottolengo, dimora che si affaccia sull’omonimo corso, luogo natale di San Giuseppe Benedetto Cottolengo (partenze alle 10 – 11 – 15 – 16 e 17). Visitabile infine in via Serra la cappella del Santo Rosario, comunemente della del Boetto dal nome dell’architetto fossanese che la progettò nel 1622.

Imperdibile una visita alla mostra “I Maestri” allestita all’interno di Palazzo Mathis (orario 9/12,30 e 15/18). Fino all’8 gennaio 2023 le sale affrescate dello storico edificio espongono infatti opere degli esponenti più rappresentativi del panorama artistico piemontese del secolo scorso: Carol Rama, Pinot Gallizio, Francesco Tabusso, Renato Guttuso, Ugo Nespolo, Romano Reviglio solo per citarne alcuni.

Contemporaneamente il Movicentro di piazza Caduti di Nassirya offre in ottobre la possibilità di ammirare le opere dei 119 artisti che partecipano alla nuova edizione di “WAB – Women Art Bra”, la Biennale della Creatività femminile che quest’anno per la prima volta apre le porte anche agli uomini. Visite gratuite in orario 10-12 e 15-19.

Related Posts

Lascia un commento