russia-la-polizia-costringe-gli-studenti-ad-arruolarsi.-non-andranno-in-guerra-esperti-di-comunicazione-–-agenpress

Russia. La polizia costringe gli studenti ad arruolarsi. Non andranno in guerra esperti di comunicazione – Agenpress

AgenPress –  Le autorità russe stanno reclutando con la forza cittadini russi per combattere in Ucraina con pretesti fragili, violando la promessa del Cremlino di reclutare solo quelli con esperienza militare. È dimostrato che le autorità russe stanno mobilitando anche personale (come i manifestanti) che entrerà in guerra in Ucraina.

Il ministero della Difesa russo ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che le persone che lavorano in ruoli chiave nei settori della tecnologia dell’informazione, della finanza e delle comunicazioni del paese saranno esentate dalla mobilitazione parziale annunciata all’inizio di questa settimana.

Per garantire il funzionamento di alcune industrie hi-tech, nonché il sistema finanziario della Federazione Russa, è stato deciso di non reclutare cittadini con istruzione superiore nelle specialità e aree di formazione pertinenti, che lavorano in organizzazioni accreditate che operano nel campo della tecnologia dell’informazione e coinvolti nello sviluppo, attuazione, manutenzione e gestione di soluzioni nel campo della tecnologia dell’informazione e garantendo il funzionamento dell’infrastruttura dell’informazione.

Funzionari russi in precedenza hanno affermato che la mobilitazione parziale avrà un impatto solo su 300.000 uomini e solo su quelli con precedenti esperienze militari.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato che la pratica di amministrare avvisi di mobilitazione ai manifestanti detenuti non contraddice la legge di mobilitazione.

La minaccia di Peskov contravviene all’affermazione del Cremlino secondo cui si asterrà dal mobilitare uomini al di fuori delle liste composte di riservisti.

I media dell’opposizione occidentali e russi hanno riportato casi di commissari militari russi che hanno amministrato bozze di avvisi ai manifestanti a Mosca e Voronezh. I media dell’opposizione russa hanno anche riferito di uno specialista informatico di una banca che aveva ricevuto una bozza di avviso nonostante non avesse mai prestato servizio nell’esercito o frequentato corsi di istruzione militare all’università. 

Secondo l’Istituto per lo studio della guerra (Isw) “è improbabile che la campagna di coscrizione in corso in Russia consenta di avere soldati efficaci e sta provocando un contraccolpo interno significativo con scarso successo”.

Le autorità russe hanno già iniziato a infrangere i loro impegni di limitare la coscrizione a uomini con esperienza militare e di non arruolare studenti russi. I filmati pubblicati fuori dalla Russia mostrano la polizia militare che ritira gli studenti dalle lezioni per la mobilitazione. A Mosca gli agenti di polizia hanno iniziato a consegnare avvisi di leva a tutti coloro che sono stati arrestati per le proteste in piazza. “L’approccio pesante del Cremlino alla mobilitazione sta suscitando rabbia e sfiducia nell’opinione pubblica in tutta la Russia”.

Related Posts

Lascia un commento