scuola,-la-sottosegretaria-all’istruzione-floridia:-“maturita-senza-mascherine”.-ma-l’iss-frena:-prudenza

Scuola, la sottosegretaria all’Istruzione Floridia: “Maturità senza mascherine”. Ma l’Iss frena: Prudenza

Mascherina o non mascherina, questo è il problema. Sono diverse le voci che chiedono al Governo un cambio di direzione per l’uso della mascherina a scuola, uno degli ultimi luoghi in cui vige ancora l’obbligatorietà insieme ai trasporti.

A far da capofila la sottosegretaria all’Istruzione del M5S, Barbara Floridia, che insieme al sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, chiede di abolire la mascherina per gli esami di maturità. Richiesta sottoscritta anche dal  sottosegretario all’Istruzione leghista, Rossano Sasso. Che al Corriere spiega: “La mascherina a scuola non ha più senso, lo sanno tutti tranne il ministro Speranza”.

Sulla stessa linea il presidente dell’associazione presidi di Roma, Mario Rusconi: “Non si capisce perché centomila tifosi possano ammassarsi al Circo massimo senza protezioni, e agli esami di terza media e di maturità serva la mascherina”.

Rimarca la dose il pedagogista e scrittore piacentino, Daniele Novara, che aksanews spiega: “La scuola è rimasto uno degli ultimi posti dove le restrizioni anti-Covid, in particolare l’uso delle mascherine, non sono state revocate. Restrizioni che rischiano di lasciare un segno profondo nelle prossime generazioni, con gravi rischi di salute per bambini e ragazzi”.

Alle richieste, però, verosimilmente non seguiranno cambiamenti da parte dell’Iss in quanto “non ci sono i tempi tecnici per modificare la legge attualmente in vigore che prevede l’obbligo delle mascherine fino alla fine dell’anno scolastico”.

Si andrà, dunque, agli esami di maturità e terza media con le attuali disposizioni che prevedono l’obbligo di utilizzare i dispositivi di protezione delle vie aeree.





Related Posts

Lascia un commento