se-ami-i-tramonti,-ecco-le-spiagge-siciliane-dove-il-sole-tramonta-sul-mare

Se ami i tramonti, ecco le spiagge siciliane dove il sole tramonta sul mare

Oltre a prepararvi a visitare una terra magnifica, tra bellezze barocche, paesini di pescatori, mare cristallino e paranze di pesce fresco, non dimenticatevi che la Sicilia è una terra di tramonti magici, di quelli che tingono il cielo e l’atmosfera di rosso fuoco, di quelli che resteranno nel cuore tutta la vita. Ecco dove potrete ammirare i tramonti più belli.

Isola delle femmine, Palermo

Isola delle Femmine, in Sicilia, è un piccolo borgo marinaro in provincia di Palermo, circondato da magnifiche spiagge dal colore turchese. Dal 1997 è una riserva naturale orientata, istituita dalla Regione Siciliana. È una delle spiagge preferite dai palermitani, dominata dall’isolotto che le dà il nome. La spiaggia di Isola delle Femmine, è un trionfo di colori: al tramonto il rosso del sole calante si confonde con l’azzurro del mare e le fantasie di ombrelloni e cabine per un incanto che molti abitanti del capoluogo preferiscono alla più affollata Mondello.

Saline di Marsala

La riserva naturale orientata delle Saline di Trapani e Paceco è un’area naturale protetta istituita nel 1995. Questa si estende per quasi 1000 ettari nel territorio dei comuni di Trapani e Paceco. Percorrendo la strada che unisce Trapani a Marsala ci si imbattete in una serie di mulini a vento, davanti alle saline di Mothia, nella riserva dello Stagnone. Molti visitatori sostengono che in questi luoghi si possa assistere ai tramonti più belli del mondo. Quando la luce colpisce le vasche difatti, il bianco del sale e il celeste del mare si tingono di rosso, arancione e giallo creando un’appassionante tavolozza di colori. Le foto che si possono scattare in questo luogo sono davvero meravigliose e suggestive.

L’isola delle correnti

Lo scrittore Mario Soldati la definì come “uno dei luoghi più belli del mondo”. L’Isola delle Correnti, nel territorio di Portopalo, è una piccola isola di forma tondeggiante. Si estende per circa 10.000 metri quadri, raggiungendo un’altezza massima di 4m sul livello del mare. L’isola delle correnti per la sua posizione rappresenta una sorta di confine ideale tra lo Ionio e il Mar Mediterraneo. Le correnti che si generano dall’incontrarsi di questi due mari, danno vita a increspature e colori in continua evoluzione. Da qui si prende il nome “Isola delle Correnti”. Fermarsi e fissare le acque offre una sensazione di pura pace, da provare almeno una volta. Ti sembrerà quasi di trovarti al centro del mondo, osservando il bacio tra due mari ricchi di storia. Immancabili le foto da fare davanti a questo spettacolo.

Related Posts

Lascia un commento