sinergia-tra-olimpic-e-saluzzo-per-i-nuovi-campi-da-calcio

Sinergia tra Olimpic e Saluzzo per i nuovi campi da calcio

Nella mattinata di ieri (25 luglio) si è tenuto un incontro tra le due società di Saluzzo riguardo alla questione campi da calcio.

Era intervenuto patron Boretto nelle scorse settimane ai nostri microfoni, evidenziando amarezza e poca collaborazione riguardo alla questione nuovi campi da calcio a Saluzzo.

Si è però aperto uno spiraglio qualche giorno fa e, ieri, si son fatti passi da gigante per trovare una soluzione che potesse andare bene per entrambe le società, senza una vera e propria esclusiva di nessuno.

È intervenuto ai nostri microfoni Davide Bessone, responsabile del settore giovanile dell’Olimpic Saluzzo, presente ieri all’incontro tra le due società.

“È stato un incontro molto positivo con il Saluzzo. C’era un’accordo per cui chi avesse vinto il bando avrebbe dovuto dare l’opportunità di usare i campi all’altra squadra; ovviamente in base alle varie esigenze. Ieri mattina mancava il Presidente del Saluzzo ma abbiamo trovato l’accordo con i dirigenti per far si che potessero usufruire anche loro i campi.

La polemica iniziale è abbastanza scemata, proporremo al Presidente questo accordo e vedremo cosa succederà, i dirigenti hanno già firmato come il Vice Presidente Sola. Per noi sono intervenuti Davide Ramassotto e suo fratello, più il dirigente Rinaldi, molto attivo con noi. Ci siamo trovati nella nostra sede, ci hanno proposto un prospetto abbastanza ristretto per noi ma alla fine siamo riusciti a far sì che i campi li potranno usare anche loro.”

Prosegue poi Bessone, facendo anche riferimento al Comune:

“Questo accordo lo voleva anche il comune, ora c’è collaborazione tra le due società di Saluzzo. La prossima settimana ci incontreremo con il Comune e ci presenteremo con questo prospetto, da lì aspetteremo che i lavori vengano ultimati e a settembre potremo iniziare. Il timore di avere una piccola “guerra” interna dovrebbe essere svanito. C’è stata da parte nostra la voglia di trovare una soluzione ed è giusto che anche i loro ragazzi possono gioire e sfruttare le nuove opportunità.”

Related Posts

Lascia un commento