su-i-prezzi-di-pesce-e-ortofrutta

Su i prezzi di pesce e ortofrutta

17 settembre 2022 | 18:39

17 settembre 2022 | 18:39

Stabilità dei flussi di acquisto dei prodotti agroalimentari rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e un aumento dei prezzi del 17% per l’ortofrutta e del 22% per l’ittico. Tuttavia, si tratta di aumenti sensibilmente inferiori rispetto all’aumento dei costi. È quanto rilevato questa settimana dall’Ufficio Studi del CAR (Centro Agroalimentare di Roma), il più grande hub d’Italia per la commercializzazione del prodotto fresco e freschissimo.

Su i prezzi di pesce e ortofrutta


Secondo l’osservatorio del CAR, che ha l’obiettivo di orientare il consumatore finale all’acquisto dei prodotti, susine, uva da tavola, pesche e melanzane sono i prodotti che hanno confermato un ottimo rapporto qualità-prezzo. Seguono poi fichi d’india, mele, pomodori rossi, cetrioli, peperoni e zucchine, mentre pere e lattughe chiudono la classifica.


«Registriamo una crescita significativa dei prezzi sia nell’ortofrutta sia nel settore ittico. Attenzione, però: si tratta di aumenti sensibilmente inferiori rispetto all’aumento dei costi», commenta il direttore generale del CAR Fabio Massimo Pallottini. «Per fare un esempio, oggi le aziende che distribuiscono questi prodotti hanno visto triplicare i propri costi energetici. Da un lato, le famiglie fanno spesa più spesso per ridurre gli sprechi, dall’altro, però, i loro consumi sono in calo. Il dato, seppur compensato in parte dalle performance del settore della ristorazione, è tuttavia preoccupante».

© Riproduzione riservata STAMPA

LE ALTRE NOTIZIE IN TEMPO REALE

Loading...

Alberto Lupini

Related Posts

Lascia un commento