TASTIERA VELENOSA - FINALMENTE HANNO CONFESSATO

Ci hanno messo un po’ di tempo ma alla fine hanno confessato. Le parole di Massimo Moratti al Corriere della Sera sono la palese ammissione di quanto abbiamo detto da una vita, vale a dire che l’Inter era coinvolta su calciopoli tanto e forse pure di più della Juventus e non vinceva non per favori ottenuti dalla Juventus ma per incapacità propria.

Le parole dell’ex,numero uno nerazzurro sono chiarissime: All’Inter comandava Facchetti: «Un uomo splendido. Una volta gli dissi: “Giacinto, possibile che non si trovi un arbitro, uno solo, disposto a dare una mano a noi, anziché a loro?”. Mi rispose: “Non può chiedere a me una cosa del genere”».

La disinformazione su questo argomento e’ quanto meno imbarazzante, la Juventus non ha avuto uno e diciamo uno favore accertato nei processi e nella “famosa cupola”, tutti gli arbitri poi sono stati assolti senza che ci fosse una partita coinvolta. 

E’ assolutamente chiaro che e’ stato fatto un processo sommario che aveva uno scopo ben preciso e pure raggiunto, vale a dire distruggere la Juventus, cosa successa perché dopo calciopoli la Juventus ha fatto una fatica enorme a riemergere considerando anche lo scippo che e’ stato effettuato di un gran numero di calciatori.

Abbiamo sempre sostenuto che tutte le società parlassero con i designatori, come emesso dalle intercettazioni che erano ancora più esplicite e molto più compromettenti di quelle che riguardavano la Juventus. Ricordiamo benissimo chi decise di non decidere allora…

Oggi queste parole confermano le nostre supposizioni e che le nostre battaglie erano vere. Sarebbe bello che qualcuno domenica sera lottasse anche sconfiggere chi in questi anni ha pensato solo a infangare il nome della Juventus.  

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve