tornano-alla-luce-le-absidi-nascoste-della-chiesa-del-piaggio-foto

Tornano alla luce le absidi nascoste della chiesa del Piaggio FOTO

‘’Quando le pietre parlano….’’. Felino Sarazzi, esponente di Villarte, ha preso a prestito una frase di don Gianfranco Tabarini, indimenticato parroco di Villadossola, per chiudere il suo intervento nel corso del quale ha tracciato la storia della chiesa di Santa Maria Assunta al Piaggio, il rione che si trova sulla sponda destra del torrente Ovesca. Dove l’amministrazione ha dato corpo ad un intervento di rivalorizzazione dell’antica chiesa, ridisegnando al tempo stesso parte della viabilità di via Paolo Marino.

La cerimonia, tenutasi domenica mattina, ha visto il taglio del nastro alla fine dei lavori di recupero di questo spicchio di area che una volta era un tutt’uno con la fonderia Pietro Maria Ceretti.

Una festa per la città grazia al recupero della facciata della chiesa ma anche degli affreschi interni. Una chiesa che ha la sua storia, come ha ricordato Sarazzi, anche per la sua posizione su uno sperone di roccia, ma soprattutto per essere stata un punto strategico della strada Francisca.

Alla cerimonia, preceduta della messa celebrata dal parroco don Massimo Bottarel, sono intervenuti gli amministratori di Villadossola e altri loro colleghi.

‘’Il recupero della chiesa è un punto focale del nostro programma, poiché la chiesa è per tutti i villadossolesi un luogo di grande suggestione emotiva. Gli interventi fatti hanno ridato dignità ad un’area che accoglie un luogo di antica storia villadossolese’’  ha detto il sindaco Bruno Toscani.

‘’Un’opera di comunità poiché vi hanno partecipato associazioni ed enti locali’ ha sottolineato il presidente della Provincia, Alessandro Lana.  Mentre il capogruppo della lega in Regione, Alberto Preioni, ha aggiunto: ”Così Villa ritorna bella’’.

Villarte ha annunciato una serata per illustrare l’intervento sulla chiesa del Piaggio.

Related Posts

Lascia un commento