ucraina.-missili-russi-colpiscono-il-reparto-maternita-di-un-ospedale,-ucciso-un-neonato,-salva-la-madre-–-agenpress

Ucraina. Missili russi colpiscono il reparto maternità di un ospedale, ucciso un neonato, salva la madre – Agenpress

AgenPress –  Un attacco missilistico notturno ha colpito un reparto maternità di un ospedale nel sud dell’Ucraina, uccidendo un neonato.  La madre del bambino e un medico sono stati estratti vivi dalle macerie.

Il governatore della regione ha detto che i razzi erano russi. Il bombardamento avvenuto a Vilniansk, vicino alla città di Zaporizhzhia, si aggiunge al raccapricciante tributo subito da ospedali e altre strutture mediche – e dai loro pazienti e personale – nell’invasione russa che entra nel suo decimo mese questa settimana.

Sono stati sulla linea di fuoco fin dall’inizio, incluso un attacco aereo del 9 marzo che ha distrutto un ospedale per la maternità nella città portuale di Mariupol, ora occupata.

“Di notte, mostri russi hanno lanciato enormi razzi contro il piccolo reparto maternità dell’ospedale di Vilniansk. Il dolore travolge i nostri cuori: è stato ucciso un bambino che aveva appena visto la luce del giorno. I soccorritori stanno lavorando sul posto”, ha detto il governatore regionale, Oleksandr Starukh, scrivendo sull’app di messaggistica Telegram.

Le foto che ha pubblicato mostrano un denso fumo che si alza sopra cumuli di macerie, pettinato dai soccorritori sullo sfondo di un buio cielo notturno.

Il servizio di emergenza statale inizialmente ha detto che un bambino è stato ucciso e che una nuova madre e un medico sono stati estratti dalle macerie e che erano le uniche persone nel reparto in quel momento. Il servizio ha specificato in un post di follow-up su Telegram che la donna soccorsa era la madre del neonato.

Nell’attacco sono rimasti feriti anche un ostetrico trovato sotto le macerie e due medici, uno dei quali è in gravi condizioni, ha detto a Espreso Tv il capo dell’Amministrazione statale del distretto di Zaporizhzhia, Oleg Buryak. In precedenza, anche il vice capo dell’ufficio del presidente, Kyrylo Tymoshenko, aveva riferito della morte del neonato, che aveva appena due giorni: la madre del piccolo è sopravvissuta. Da parte sua, Buryak ha precisato che intorno alle 2:00 (l’1:00 in Italia) due missili russi S-300 hanno sorvolato l’ospedale della città: uno ha colpito il reparto di maternità e il reparto terapeutico. L’intero ospedale è stato evacuato. Le squadre di soccorso sono ancora sul posto e si continua a lavorare per rimuovere le macerie. “Il dolore riempie i nostri cuori”, ha scritto su Telegram il governatore della regione di Zaporizhzhia, Oleksandr Starukh,

Related Posts

Lascia un commento