UN ANNO DOPO, STESSI PROBLEMI E FORSE PEGGIO

TuttoJuve.com

© foto di www.imagephotoagency.it

Quante volte ci siamo trovati in questi ultimi due anni, forse tre, a parlare più degli infortunati e degli assenti piuttosto di coloro che sono presenti.

Questo tema è un problema non indifferente che evidenzia una situazione grave che prima o poi andrà affrontata e che non può passare sotto silenzio.

In società devono obbligatoriamente chiedersi come mai ci siano tutti questi infortunati, come mai i tempi di recupero non sono mai inferiori alle attese ma spesso e volentieri superiori e come mai in due anni non si è riuscito a risolvere un problema, quello degli infortuni che è pesantissimo.

Se si costruisce una squadra di primo piano, non è possibile non andare a considerare il peso degli infortuni, non andare a trovare giocatori che possano dare delle garanzie fisiche ed allo stesso tempo non trovare delle soluzioni che possano limitare questi continui problemi.

Dusan Vlahovic è l’ultimo della serie, un giocatore che a Firenze non ha avuto mai problemi ma che a Torino, tra pubalgia ed altri problemini qualche stop lo sta avendo.

Oggi la Juventus si ritrova nella stessa condizione di tante gare giocate lo scorso anno con nove o dieci assenti. Oggi ci sarà una squadra che praticamente non ha cambi se non giovani dall’Under 23.

Qualcuno oggi si permette di parlare ancora di scudettoi, ma è utopia, qui al massimo la qualificazione Champions sembra essere l’obiettivo ma con tutti questi assenti, anche questo potrebbero essere più un sogno che altro.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve